24/10/2017sereno

25/10/2017velature sparse

26/10/2017sereno con veli

24 ottobre 2017

Conegliano

Fa finire nel fosso un 20enne in bici e scappa, pirata della strada identificato

Il 38enne di Oderzo aveva urtato con lo specchietto un giovane straniero rimasto seriamente ferito

Matteo Ceron | commenti |

VAZZOLAIl 14 settembre scorso aveva urtato con la propria auto un operaio 20enne originario del Gambia che si stava recando al lavoro ed era scappato via.

L’episodio si era verificato a Vazzola, ora i carabinieri sono arrivati al responsabile, un 38enne di Oderzo, denunciandolo per omissione di soccorso.

 

Quest’ultimo stava percorrendo alle 6 di mattina via Colonna con la sua Ford Focus, andava nella stessa direzione dell’operaio straniero e forse per una svista l’ha colpito con lo specchietto facendolo piombare nel fosso.

Un brutto volo, che è costato al 20enne la frattura del malleolo ed una prognosi di cinquanta giorni di ospedale.

 

I carabinieri hanno fatto scattare immediatamente le indagini per cercare di risalire al pirata della strada: dopo aver recuperato lo specchietto rimasto nel luogo dell’incidente, hanno visionato le telecamere di sorveglianza individuando l’auto dell’uomo.

Una volta convocato in caserma, il 38enne è stato messo di fronte all’evidenza dei fatti ed ha ammesso le proprie responsabilità.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×