26/03/2017rovesci e schiarite

27/03/2017sereno

28/03/2017sereno

26 marzo 2017

Fabio Bernardi e Giovanna Ricotta vincono la quarta Maratonina della Vittoria

Premio Ugo Rova alla miglior prima promessa Diego Fontana

Altri Sport

VITTORIO VENETO – Oltre 1.600 atleti e appassionati di corsa hanno invaso domenica Vittorio Veneto. Alle 9 da viale della Vittoria, in centro città, la partenza delle due gare non competitive di 5 e 10 km della Marcia della Vittoria, alle 9.30 lo start per una ventina, tra disabili in carrozzina e accompagnatori-podisti, di rappresentanti dell’associazione Amici di Diego che hanno corso la mezza maratona, quindi alle 9.35 il via per i 521 atleti della Maratonina della Vittoria e delle 9 coppie che hanno percorso i 21,097 km (percorso omologato Fidal) a staffetta.

 

Tutte le partenze sono state precedute da un minuto di silenzio in memoria della 39enne Cristina Da Dalt, giovane insegnante vittoriese morta improvvisamente giovedì e moglie di uno degli organizzatori dell’evento sportivo. Soddisfazione per la quarta edizione è stata espressa dagli organizzatori, le società Atletica Libertas Vittorio Veneto, Nuova Atletica San Giacomo, Atletica Vittorio Veneto e Scuola di Maratona Vittorio Veneto.

 

“La Maratonina si conferma un evento in grado di calamitare atleti da tutta Italia e una manifestazione capace anche di promuovere il nostro territorio – affermano gli organizzatori - Il percorso ha riscontrato ancora una volta parecchi apprezzamenti. Ora inizia il lavoro per la 5^ edizione, quella del Centenario del 2018, che riserverà delle importanti novità”.

 

Alla buona riuscita dell’evento hanno collaborato oggi oltre 150 volontari impegnati lungo tutto il percorso delle gare.

 

 

MARATONINA DELLA VITTORIA. Fabio Bernardi e Giovanna Ricotta impongono il ritmo fin dall’inizio della gara e tagliano per primi il traguardo. Percorso molto veloce fino a Cappella Maggiore dove, in località Mattarella entrambi tagliano il traguardo volante per primi, poi giro di boa a Sarmede e rientro veloce per la pista ciclopedonale che costeggia il fiume Meschio fino alla pista d’atletica di piazzale Consolini, a Vittorio Veneto. Un tracciato immerso nel verde, su strade asfaltate e lontano dal traffico che è stato molto apprezzato dai partecipanti.

 

Classifica maschile. Il podio si compone di atleti di casa: 1° posto per il vittoriese Fabio Bernardi (Body Evidence Elgevero) con 01:10:43 che migliora rispetto al terzo posto del 2016; 2° posto Giuseppe Di Stefano di Cordignano (G.P. Livenza) con 1:12:54; 3° posto per il vittoriese Christian Salvador (Body Evidence Elgevero) con 01:13:46. A seguire: 4° Roberto Graziotto (Atletica Ponzano) con 01:14:11; 5° Giorgio Damian (GS Quantin) con 01:17:54; 6° Paolo Zilli (Cimavilla Running Team) con 01:18:07; 7° Denis Mariotto (Atletica Leggera Santa) con 01:19:05.

 

Classifica femminile. Vince la 4^ Maratonina della Vittoria, alla sua prima partecipazione, la padovana Giovanna Ricotta (Tornado) con 01:21:29; 2° posto per la vittoriese Marta Santamaria (Atletica Brugnera) con 01:27:44 che aveva chiuso lo scorso anno al terzo posto; 3° posto per un’altra vittoriese Manuela Moro (Atletica Vittorio Veneto) con 01:28:42. A seguire: 4^ Paloma Morano Salado (Asd Atletica San Rocco) con 01:29:15; 5^ Chiaro Marcato (Sanp) con 01:31:05; 6^ Sandra Fazio (Atletica Cortina) con 01:31:26; 7^ Paola Doro (Nuova Atletica Roncade) con 01:31:59.

 

Assegnato il Premio Ugo Rova alla miglior prima promessa: Diego Fontana, classe 1995, dell’Atletica Valdobbiadenese che ha chiuso la Maratonina della Vittoria con un tempo di 01:27:45.

MARCIA DELLA VITTORIA. Premiati i primi tre della 10 km e i primi tre under 14 della 5 km. 10 km – classifica maschile: 1° Emanuele Luca, 2° Leonardo Pin; 3° Martino De Nardi. 10 km – classifica femminile: 1^ Sara Della Colletta; 2^ Mariangela Marsura; 3^ Alice Peruz. 5 km – classifica maschile: 1° Andrea Uliana, 2° Fabio Uliana, 3° Gabriele Baldissarutti. 5 km – classifica femminile: 1^ Emma Poser, 2^ Maddalena Pin, 3^ Elise De Pizzol.

 



Loading...

Commenta questo articolo


Le società Sportive


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Zaia annuncia la manovra sull'Irpef per la Pedemontana Veneta. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.909

Anno XXXVI n° 5 / 16 marzo 2017

MENINGITE. DOBBIAMO AVERE PAURA?

Perché la meningite non è un incubo. Tanti buoni motivi per non creare un falso allarme. Benazzi: “Il numero dei malati è nella norma”. Il metodo - prevenzione (cioè il vaccino) funziona sempre

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×