23/11/2017coperto

24/11/2017foschia

25/11/2017pioggia

23 novembre 2017

Cronaca

Facebook ti porta la cena a casa

commenti |

Tutto è a portata di dito, ormai. Con un indice si possono comprare scarpe, prenotare alberghi, scegliere quali aerei prendere per andare a Bali. E anche mangiare. Basta un click su Facebook e la cena è pronta. Arriva infatti sul social network la funzione 'Order Food' per scegliere cosa mangiare in pochi passaggi.

Ordinare cibo da ritirare o da farsi consegnare dovrebbe essere semplice. O almeno, lo è... ma in qualche modo è anche complicato: "Innanzitutto si deve decidere cosa mangiare, poi si deve andare a cercare on line il servizio adatto", si legge sul blog ufficiale del social network che annuncia l'iniziativa.

ZONA PER ZONA - Ma ora, per chi può usare la funzione di Facebook (al momento attiva negli Stati Uniti), grazie alla partnership con una rete di alcuni servizi e ristoranti sarà possibile ordinare pranzi o cene, scoprendo cosa mangiare anche grazie ai commenti lasciati ai locali - individuati per zona - e vedendo quello che si dice di loro.

L'ORDINE - Tra i servizi per ordinare ci sono EatStreet, Delivery.com, DoorDash, ChowNow e Olo a cui si accompagnano anche alcuni ristoranti (come Jack in the Box, Five Guys, Papa John’s o Panera). "Abbiamo testato questa possibilità dall'anno scorso e - si legge sul blog di FB - dopo aver ricevuto feedback e aggiunto molti partner, stiamo consegnando ovunque negli Stati Uniti".

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

10/11/2017

Auto in sorpasso, ciclista nel fosso

Un residente in sella alla sua bicicletta si getta nel fossato per evitare il frontale contro una vettura durante un sorpasso. E lo segnala in facebook

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×