21/11/2018variabile

22/11/2018nuvoloso

23/11/2018possibili piovaschi

21 novembre 2018

Conegliano

La fatturazione elettronica dietro l'angolo

Le aziende si preparano per la novità

Pietro Panzarino - Vicedirettore | commenti |

CONEGLIANO - La fattura elettronica, che diventa obbligatoria per le aziende a partire dall'anno prossimo, è stato approfondita in tutti gli aspetti legati alla nuova tecnologia. Confartigianato ha organizzato una serata di aggiornamento e formazione per gli artigiani.

Ne abbiamo parlato con il Presidente,Severino Dal Bo (in foto, il secondo da sinistra).

 

1. Quante aziende hanno partecipato ai due incontri di martedì scorso?

Durante i due incontri, tenutisi al Teatro Toniolo di Conegliano, è stata registrata la presenza di quasi 550 partecipanti che rappresentavano circa 380 imprese del territorio.

 

2. Come è stata accolta questa novità della fattura elettronica?

Come tutte le novità, questo nuovo modo di emettere e scambiare le fatture tra operatori, implica un cambiamento da affrontare nella gestione dell’impresa. L’obiettivo della serata era quello di fornire agli Associati le informazioni utili per affrontare insieme il nuovo scenario e i flussi che si generano con l’introduzione della fatturazione elettronica. L’incontro ha messo in luce sia gli aspetti fiscali e normativi dei quali si è discusso nella prima parte, sia quelli operativi legati al caricamento dei documenti e alla generazione delle fatture elettroniche tramite degli esempi dimostrativi.

 

3. Quali sono le preoccupazioni emerse durante il dibattito?

Le imprese sono state rassicurate sul sostegno che l’Associazione darà loro al fine di valutare la soluzione su misura, adatta a ciascuna esigenza. Come Associazione di categoria ci impegniamo quotidianamente ad intercettare il bisogno da parte delle imprese, da quelle meno strutturate a quelle più organizzate, affinché siano accompagnate al meglio ad affrontare questa novità.

 

4. Ci sarà un seguito dopo questo primo convegno, direttamente o indirettamente collegato alla tematica proposta?

In seguito agli incontri è iniziata una fase di dialogo individuale con le imprese, per valutare insieme a loro come meglio indirizzarle. Sono previsti dei corsi di formazione divisi in vari moduli, alcuni di carattere normativo fiscale, altri più tecnici per apprendere lo sviluppo in autonomia della documentazione tramite dei gestionali di supporto.

 

5. Come accompagnerete i vostri soci nella fase di prima applicazione della fattura elettronica?

Il nostro staff è e sarà a disposizione per supportare le imprese che intendono affidarsi a Confartgianato Imprese Conegliano per la gestione del servizio di fatturazione elettronica, prevedendo anche il servizio di fatturazione conto terzi.

 

6. Potranno rivolgersi ai vostri uffici aziende non socie?

Siamo a disposizione per fissare degli appuntamenti con le imprese che richiedono la nostra consulenza in questo ambito.

 

7. Presidente, per concludere...

Confartigianato si è spesa affinché questo nuovo metodo di emissione delle fatture impattasse il meno possibile sulle imprese, oberate sempre di più da adempimenti e burocrazia.

L’Associazione è stata parte attiva nel richiedere la proroga del primo luglio, per i distributori di carburante ed ora si sta impegnando per non far applicare le sanzioni, almeno inizialmente, quando l’impatto della novità potrebbe non riuscire a far rispettare i termini imposti dalla normativa.

Confartigianato non è contro la tecnologia, la digitalizzazione e la semplificazione per imprese ma ritiene che vada gestita e tarata in modo tale da non gravare ulteriormente sulle stesse.

 



foto dell'autore

Pietro Panzarino - Vicedirettore

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×