19/09/2018quasi sereno

20/09/2018sereno

21/09/2018sereno

19 settembre 2018

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Festival della dottrina sociale:omaggio al Beato Toniolo

Domani tre appuntamenti su libertà e bene comune

Pietro Panzarino - Vicedirettore | commenti |

PIEVE DI SOLIGO - Con la presenza di personalità nazionali si apre domani sabato 7 luglio, l'anteprima del Festival della Dottrina Sociale, che si svolge ogni anno a Verona a fine novembre.

“La sfida della libertà e l’amore al bene comune. Dialoghi sull’Italia nella terra del Beato Giuseppe Toniolo ” è il tema del meeting nella terra del Beato, nell’anno del Centenario della morte dell' economista e sociologo cattolico (7 ottobre 1918 – 7 ottobre 2018).

 

Queste le tre iniziative:

a) un seminario di confronto in Villa Brandolini;

b) la celebrazione della messa in Duomo con processione sulla tomba del Beato;

c) la partecipazione finale alla festa della “Notte bianca del gusto” presso la sede della Latteria Soligo a Soligo.

 

L’iniziativa è promossa da Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi” e Comitato Diocesano “Toniolo 100”, unitamente a Festival DSC, Gruppi DSC – Essere lievito nella società e Fondazione Segni Nuovi, con il contributo del Comune di Pieve di Soligo, in collaborazione con Qualbuonvento.com e con l’adesione dell’associazione “Vita Nuova”, del movimento “Servire l’Italia” e della rete “ItaliaInsieme.eu”.

Il Festival DSC riunisce ogni anno a Verona per quattro giorni a fine novembre oltre ventimila persone attorno ai temi dell'economia, della società e dell'educazione alla luce dei principi della Dottrina Sociale della Chiesa con video messaggio introduttivo del Papa.

Per l’anno in corso, il gruppo dei coordinatori del Festival, guidato da monsignor Adriano Vincenzi, ha deciso di far partire la nuova edizione, offrendo risalto alla realtà e alle proposte dei territori, scegliendo Pieve di Soligo che ospita nel suo Duomo le spoglie mortali del Beato Giuseppe Toniolo, grande economista e sociologo, leader del movimento cattolico in Italia e in Europa tra fine ‘800 e inizi ‘900.

Si inizierà con il seminario, il confronto e il dibattito nella sala conferenze di Villa Brandolini a Solighetto, a partire dalle ore 15.30.

Dopo i saluti di Stefano Soldan, sindaco di Pieve di Soligo, presidente IPA Terre Alte Marca Trevigiana, ci sarà l’introduzione su “Il Festival DSC 2018” da parte di don Davide Vicentini, parroco a Verona di San Zeno alla ZAI, del gruppo coordinatori Festival DSC.

A seguire l’intervento su “Toniolo e noi, nel tempo delle “res novae” a cura di Marco Zabotti, direttore scientifico Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”, segretario aggiunto Comitato nazionale centenario Toniolo.

Nella fase centrale dell’evento si potranno quindi ascoltare i contributi di Cinzia Bonan, segretaria generale UST CISL di Belluno – Treviso, responsabile politiche cooperazione, consigliere nazionale Cisl; Lorenzo Brugnera, presidente Latteria Soligo, consiglio presidenza Confcooperative Belluno e Treviso; Diego Grando, presidente Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”, dell’ufficio promozione associativa Azione Cattolica Italiana; Paola Pagotto, presidente cooperativa sociale “Insieme Si Può” – Treviso; Mario Pozza, presidente Unioncamere Veneto, vice presidente Unioncamere nazionale.

Infine, gli interventi liberi dei partecipanti e le conclusioni.

 

Alle ore 18.30, nel Duomo di Pieve di Soligo, sarà il vicario generale della diocesi, mons. Martino Zagonel, a presiedere la concelebrazione eucaristica prefestiva nel giorno 7, ogni mese dedicato alla memoria e alla devozione di Giuseppe Toniolo, con processione e preghiera per la canonizzazione sulla tomba del Beato.

Infine, dalle 19.30, l’appuntamento per tutti i partecipanti sarà a Soligo, nella sede della Latteria Soligo, con ingresso da via Carlo Conte, dove ogni anno si svolge La Notte Bianca del Gusto a conclusione della stagione della Primavera del Prosecco. Un momento di festa, convivialità e amicizia dentro la vita delle relazioni della comunità locale, in quest’anno 2018 che segna il 135° di attività della Latteria Soligo, cooperativa i cui statuti furono redatti con la consulenza del professor Giuseppe Toniolo.

Questa la rete di soggetti aziendali, associativi e istituzionali del territorio che sono “testimonial” e sostenitori in varie forme dell’attività dell’Istituto Beato Toniolo: Latteria Soligo, Banca Prealpi, Insieme Si Può, Fondazione Ispirazione, Consorzio Tutela Prosecco DOCG, Cantina Colli del Soligo, Bocon, Home Cucine, PER, Accademia Internazionale Arte Casearia, AFR Giuseppe Toniolo, Onda Verde Viaggi, Foresteria Santa Maria Abbazia di Follina, IDSC Diocesi di Vittorio Veneto, Ente Ecclesiastico Collegio Vescovile Balbi Valier, Unpli Veneto, Unpli Treviso, Consorzio Pro Loco Quartier del Piave.

 



foto dell'autore

Pietro Panzarino - Vicedirettore

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×