24/02/2017pioviggine

25/02/2017sereno

26/02/2017velature sparse

24 febbraio 2017

Figo: "L'Inter con Suning può opporsi al dominio Juve".

Altri Sport

Montecarlo, 14 feb. (AdnKronos) - "Inter e Juve? La rivalità è importante ma deve essere sempre sana e sportiva, devono esserci sempre dei valori sportivi. A nessuno piace perdere e logicamente quando succede fa più male, è doloroso per chi non è primo in classifica. Negli ultimi anni la Juventus sta facendo il suo lavoro, sta avendo quasi il 'monopolio' delle vittorie in Italia e l’Inter deve solo lavorare per cambiare questa situazione". Sono le parole dell'ex giocatore dell'Inter, Luis Figo, da Montecarlo per i Laureus World Sports Awards, sul club nerazzurro e le polemiche con la Juventus.

Sulle prospettive future con Suning, Figo è chiaro. "Adesso con la nuova proprietà credo che l'Inter avrà sicuramente più capacità d’investimento per rinforzare la squadra e tranquillità per ritornare a vincere e provare di fare fronte alla Juventus che sta dominando negli ultimi anni la Serie A".

Buono comunque il lavoro svolto dal tecnico Stefano Pioli. "Seguo i risultati dell’Inter e ha recuperato tanti punti in classifica. Ha fatto una serie ottima di risultati, l'allenatore sta facendo benissimo", ha proseguito l'ex calciatore portoghese che sul connazionale Joao Mario, prosegue: "Il margine di crescita di Joao Mario è altissimo, è un giocatore con tanta qualità, ma che può anche migliorare anno dopo anno. Sicuramente lui è un grande professionista, darà tante gioie ai tifosi dell’Inter".

 



Commenta questo articolo


Le società Sportive


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Otto casi di meningite nella provincia di Treviso. Sei preoccupato?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.907

Anno XXXVI n° 3 / 16 febbraio 2017

CARLO E COSETTA: UNA VITA CHE E' (QUASI) POESIA

Zarlatàn (de Zèneda) e (quasi) poeta. Carlo se la ride sotto i versi. Nonostante la...censura. Ha iniziato a scrivere versi per “salvarsi”. Ma anche perché, sin da bambino, provava una simpatia particolare per la poesia, che riusciva a imparare a memoria senza fatica. Col tempo, Carlo Piasentin ha fatto di un impulso giocoso una passione fondamentale. Eppure, in casa, ha sempre avuto un giudice severissimo: la moglie Cosetta. Che - ma questa è pura chiacchiera da salotto - lo ha sposato...per allegria

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×