23/11/2017coperto

24/11/2017nuvoloso

25/11/2017pioggia

23 novembre 2017

Montebelluna

Finanza e fiducia, seminario sulla crisi del risparmio in Veneto

Inaugurato questa mattina a Montebelluna

commenti |

MONTEBELLUNA - Si sono aperti questa mattina nella sala consiliare del Comune di Montebelluna i lavori della tre giorni di workshop promossi dal Coordinamento Banche popolari Veneto Don Torta, attraverso gli Azionisti associati Banca popolare di Vicenza e con il patrocinio del Comune di Montebelluna ed il supporto della Regione Veneto.

Si terrà infatti tra oggi e sabato 22 aprile proprio a Montebelluna, città che ospita la sede di Veneto Banca che da qualche anno vera in uno stato di sofferenza che ha messo in crisi molti risparmiatori locali, il Seminario di studi sociali ed economici sulla crisi del risparmio nel Veneto “F&F – Finanza e fiducia”.

Erano presenti all'apertura dei lavori Marzio Favero, sindaco di Montebelluna, don Enrico Torta, presidente onorario Coordinamento Associazioni Banche Popolari venete “don Enrico Torta”, Andrea Arman, presidente Associazione azionisti ass. Banca Popolare di Vicenza, rappresentante della Regione Veneto, ed Emilia Laugelli del Servizio regionale In Oltre.

 

“Il Comune volentieri ha messo a disposizione propri spazi per questo seminario di tre giorni sostenuto dalla Regione Veneto dedicato al tema del rapporto tra finanza e fiducia. Ospiti qualificati racconteranno la storia del credito nella nostra regione per arrivare al presente e agli effetti che hanno sul locale dinamiche finanziarie nazionali e internazionali - ha commentato il sindaco, Marzio Favero -. Qualcuno potrebbe porre la domanda se in un momento in cui sono in corso le operazioni di salvataggio, si sono aperti i processi per le responsabilità connessi ai fatti di Veneto Banca e Banca popolare di Vicenza sia il momento giusto per una riflessione di carattere culturale.

La risposta è assolutamente sì perché una delle componenti della crisi è stata proprio la carenza di una cultura finanziaria che ha generato le condizioni per una fiducia ingenua riposta ad un istituto ad esempio come Veneto Banca che sembrava inscalfibile perché non sottoposto alle oscillazioni della Borsa. I fatti hanno dimostrato che era vero il contrario e cioè che vi era una carenza profonda di controllo che ha generato una bolla di illusioni trasformatasi oggi in una disillusione collettiva e in molti casi, purtroppo, in ferite aperte nei bilanci di famiglie ed imprese.

Ben venga quindi un'operazione culturale che si tradurrà anche in atti da consultare per aiutarci tutti a capire che cosa è accaduto ma soprattutto quali errori dovremo evitare nel futuro per ricreare quel bene immateriale che è la fiducia senza la quale l'economia e la finanza non girano”.

 

“Volendo utilizzate una metafora evangelica – ha spiegato don Enrico Torta – la situazione vissuta da molti risparmiatori oggi è simile a quella vissuta da Cristo il venerdì Santo. Mi auguro che con questo seminario, domani, possiamo rallegrarci di essere al Sabato Santo e sono fiducioso che arriverà anche il terzo Giorno, con la risurrezione e, finalmente la giustizia”.

 

“Questo seminario nasce per portare l'attenzione su questioni che non sono solo quelle della crisi di Veneto Banca ma anche sulla grave crisi sociale che sta attraversando il territorio veneto, per conoscere cosa è successo, cosa sta accadendo ora e porre le basi per una ripartenza perché la disgrazia deve essere superata - spiega l'avvocato Andrea Arman -. Quello che stiamo vivendo in Veneto, infatti, è del tutto inedito perchè nessun popolo ha sperimentato la catastrofe finanziaria così come l'abbiamo sperimentata noi veneti. Questo seminario cercherà quindi di portare cultura e conoscenza su una situazione che è ad oggi tutt'altro che chiara e che merita continua attenzione dal punto di vista finanziario, giuridico e politico”.

 

(In foto, da sinistra, Emilia Laugelli del Servizio regionale In Oltre Andrea Arman, presidente Associazione azionisti ass. Banca Popolare di Vicenza, rappresentante della Regione Veneto don Enrico Torta, presidente onorario Coordinamento Associazioni Banche Popolari venete “don Enrico Torta” Marzio Favero, sindaco di Montebelluna)

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.924

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×