16/08/2018quasi sereno

17/08/2018sereno

18/08/2018quasi sereno

16 agosto 2018

Oderzo Motta

Flash mob delle mamme opitergine

Sabato scorso in piazza Grande iniziativa a sostegno delle donne che perdono il lavoro a causa della maternità

commenti |

ODERZO – Flash mob delle mamme opitergine. In occasione della SAM, settimana per l'allattamento materno promossa da WABA (acronimo che sta per World Alliance for Breastfeeding Action), in molte piazze d'Italia si è svolto un flash mob per sensibilizzare la popolazione sulle problematiche legate all'allattamento.

 

Quest'anno il tema centrale era “Allattamento e lavoro: mettiamoci al lavoro!”. A Oderzo la manifestazione ha avuto luogo la mattinata di sabato 3 ottobre nei pressi della Piazza Grande ed ha visto il coinvolgimento di numerose famiglie, riunitesi con la coordinazione dell'ambulatorio ostetrico Spazio Maternage.

 

Spiegano i curatori dell’iniziativa: «Proprio la difficoltà di conciliazione tra lavoro e maternità è da sempre oggetto di discussione, al punto che obiettivo primario della SAM 2015 è la promozione di qualunque attività di sostegno della maternità, sensibilizzando datori di lavoro ed opinione pubblica affinché anche quelle donne prive di una copertura assistenziale possano allattare i loro figli».

 

In Italia il numero di donne che perdono il lavoro a causa di una gravidanza è ancora tristemente elevato, causando un vero e proprio allarme sociale in un periodo di così elevata disoccupazione.

 

«La vera missione è far comprendere alla società che una donna ha il diritto di poter allattare il proprio figlio e deve avere spazi adeguati dove poterlo fare, non solo nei luoghi pubblici, ma anche all'interno degli ambienti di lavoro.

 

Le donne hanno inoltre il diritto di ricevere una corretta informazione riguardo alla tutela della maternità e la società dovrebbe operarsi affinchè il rientro al lavoro da parte delle madri sia il più rispettoso possibile nei confronti della nuova famiglia appena creata».

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×