20/01/2018piovaschi e schiarite

21/01/2018quasi sereno

22/01/2018velature sparse

20 gennaio 2018

Lavoro

Fondazione studi Consulenti lavoro-Confapi, insieme per promuovere Asse.Co.

AdnKronos | commenti |

Roma, 11 gen. (Labitalia) - Siglato a Roma, questa mattina, il protocollo d'intesa tra la Confapi, Confederazione italiana della piccola e media industria privata, e la Fondazione studi dei consulenti del lavoro, con l'obiettivo di avviare una collaborazione sinergica che favorisca nuove prospettive di sviluppo e crescita delle imprese attraverso l'utilizzo dell'Asse.Co, l’asseverazione della regolarità contributiva e retributiva delle imprese, nata nel 2014 a seguito di un protocollo d’intesa fra il ministero del Lavoro e il Consiglio nazionale dell'ordine dei consulenti del lavoro. Una vera e propria 'certificazione' che si sta sempre più affermando nel panorama giuslavoristico italiano e che viene rilasciata dal Consiglio nazionale dell'ordine, per il tramite della Fondazione Studi, alle imprese richiedenti per diffondere la cultura della legalità.

I due organismi si impegnano ad organizzare nel corso dell’anno iniziative comuni volte a promuovere e rafforzare la cultura della legalità all'interno delle imprese e del sistema imprenditoriale nonché a diffondere utili informazioni sulle novità in materia di lavoro e sugli strumenti forniti da aziende e lavoratori dagli organi bilaterali. Confapi, infatti, è impegnata nella prevenzione delle infiltrazioni della criminalità organizzata nelle attività economiche, grazie al protocollo siglato il 17 aprile 2017 con il ministro dell’Interno.

La Confederazione e la Fondazione Studi, che si occupa della promozione e dello sviluppo delle competenze dei consulenti del lavoro, si impegnano a sviluppare all'interno delle aziende associate attività legate alla sicurezza sul lavoro, al welfare aziendale, alla certificazione dei contratti, alla conciliazione delle liti e alla pianificazione previdenziale.

"La firma del protocollo d’intesa è un momento molto importante per i Consulenti del Lavoro che da sempre assistono le piccole e medie imprese italiane", ha dichiarato a margine della firma il presidente della Fondazione studi dei consulenti del lavoro, Rosario De Luca. "Sono 83 mila le aziende, operanti in vari settori industriali, aderenti alla Confederazione italiana della piccola e media industria privata e che da oggi, grazie a questo accordo, avranno la possibilità di avere a disposizione la gamma dei servizi professionali offerti dai consulenti del lavoro", ha ricordato.

A ribadire la rilevanza a livello nazionale del protocollo anche il presidente Confapi, Maurizio Casasco: "Questa firma è importante da un punto di vista politico, strategico e a livello di competenza. I consulenti del lavoro rappresentano la professione di riferimento nella gestione dei rapporti di lavoro, per le tematiche inerenti l’applicazione dei contratti di lavoro e la certificazione della regolarità delle aziende. Sarà fondamentale avere il loro supporto per gestire i contratti di lavoro in essere e quelli che nasceranno in futuro, alla luce delle innovazioni e dei cambiamenti che interessano il mercato del lavoro", ha evidenziato.

"L’Asse.Co sarà molto utile per gli aderenti alla Confederazione -ha infine sottolineato il presidente De Luca- e noi siamo sicuri che questo importante percorso di collaborazione intrapreso porterà a ottimi risultati".

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


Ricerca Lavoro

Cerchi lavoro? Accedi al nostro servizio di ricerca. Seleziona tipologia e provincia e vedi le offerte proposte!


Cerca ora!

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×