15/08/2018sereno con veli

16/08/2018quasi sereno

17/08/2018sereno

15 agosto 2018

Oderzo Motta

Frasi offensive, insegnante condannato

L'uomo era stato trascinato in tribunale dalla sua preside per aver scritto dei post poco graditi su facebook

commenti |

SAN POLO DI PIAVE – Condannato insegnante per aver scritto delle frasi ritenute offensive dalla sua preside. Dovrà pagare 900 euro di multa e 5.000 euro di risarcimento.

 

Le tre frasi incriminante erano state postate su facebook da un insegnante di una scuola media di San Polo di Piave. La preside dell’istituto all’epoca dei fatti ha dunque trascinato l’insegnante in tribunale chiedendo un risarcimento di 12mila euro.

 

Il giudice Michele Vitale aveva cercato di far accordare le parti per cancellare il procedimento penale. Tuttavia questa strada non è stata percorsa, da qui la sentenza. L’imputato in aula si era difeso affermando di non aver scritto nulla contro la preside.

 

Ha poi confermato di avere scritto quei post in cui tuttavia non c’era nessun nome. La preside si era però sentita parte in causa, intentando il processo.  

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×