12 novembre 2019

Nord-Est

Fulminato dai cavi dell'alta tensione, operaio 26enne in condizioni disperate

commenti |

commenti |

Un operaio di 26 anni, residente a Valli di Pasubio (Vicenza), è ricoverato in condizioni gravissime nel reparto grandi ustionati dell'ospedale Borgo Trento di Verona dopo essere rimasto fulminato in un infortunio sul lavoro avvenuto ieri pomeriggio a Marano Vicentino.

 

Secondo una prima ricostruzione il giovane stava lavorando su una piattaforma aerea all'interno di una gru mobile quando, per cause in corso di accertamento, avrebbe inavvertitamente urtato i cavi dell'alta tensione. L'operaio è rimasto esanime dentro il "cestello" della gru e solo i vigili del fuoco del distaccamento di Schio (Vicenza), arrivati sul posto con l'autoscala, hanno potuto raggiungerlo e prestargli le prime cure.

 

Le sue condizioni sono apparse subito disperate, anche per il fatto che una vasta parte del corpo risulta essere stata colpita dalla scarica elettrica: per questo motivo è stato chiesto l'intervento dell'elisoccorso del Suem 118, i cui medici l'hanno stabilizzato sul posto per poi trasferirlo nel nosocomio scaligero.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×