23 ottobre 2019

Treviso

Furti in appartamento in tre province, scattano due arresti

In manette sono finiti due albanesi di 35 e 26 anni

commenti |

commenti |

ladro

TREVISO - I carabinieri del comando Provinciale di Padova hanno individuato e arrestato due cittadini albanesi ritenuti responsabili di una decina di furti in appartamento, anche in presenza delle vittime, avvenuti nell'ultima settimana tra Padova, Vicenza e Treviso. In manette sono finiti un 35enne ed un 26enne.

 

L'attività degli investigatori è nata dal monitoraggio del territorio e di alcuni cittadini albanesi gravitanti nell'Alta Padovana, che avevano dato ospitalità e sostegno logistico al "piccolo esercito" di ladri-acrobati, arrestati nell'inverno del 2017 dai Carabinieri di Cittadella. L'analisi dei loro movimenti e delle loro frequentazioni ha consentito di raccogliere gli elementi per imbastire alcuni posti di avvistamento sul territorio, che ha permesso di localizzare un'utilitaria, risultata rubata e utilizzata per i reati di natura predatoria.

 

Nell'arco di una settimana è stato accertato che i due, dimoranti nel cittadellese e concittadini degli arrestati, individuavano gli appartamenti da "colpire", approfittavano delle ore serali e agivano forzando le finestre, più facili da scassinare rispetto alle porte blindate. Sono stati rinvenuti arnesi per lo scasso e 340 euro, verosimilmente riconducibili ai furti. I due ora sono stati condotti alla Casa Circondariale di Padova.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×