22/10/2017pioggia debole

23/10/2017sereno con veli

24/10/2017sereno

22 ottobre 2017

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Furti a Segusino, arrestati 8 turisti svedesi

Il valore della refurtiva ammontava a diverse centinaia di euro

commenti |

Furto di abbigliamento a Segusino

SEGUSINO - I carabinieri di Vittorio Veneto, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dei reati contro il patrimonio, hanno arrestato 8 turisti svedesi, di età compresa tra i 20 e 40 anni, tutti incensurati, per furto aggravato in concorso, consumato presso un negozio di abbigliamento di Segusino.

 

Un dipendente dell’esercizio commerciale, insospettito dagli strani movimenti di un gruppo di turisti che si aggirava tra gli scaffali, aveva richiesto l’intervento di una pattuglia, che è giunta sul posto ed ha incrociato il gruppo di giovani, mentre si stava accingendo a raggiungere il pulmino parcheggiato nei pressi del negozio.

 

A seguito di un controllo e di un'attenta visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza, emergeva che i sospetti dell’impiegato erano fondati: infatti, mentre parte del gruppo era intenta a distrarre le commesse informandosi sulla merce, altri, dopo aver strappato i dispositivi antitaccheggio da due capi di abbigliamento, li avevano occultati in una borsa camuffandoli con alcuni articoli appena acquistati.

 

La refurtiva, per un valore di diverse centinaia di euro, è stata quindi immediatamente restituita all’avente diritto e gli imputati sono stati condannati, nella mattinata odierna, alla pena di 8 mesi di reclusione.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×