18/06/2019quasi sereno

19/06/2019temporale e schiarite

20/06/2019quasi sereno

18 giugno 2019

Castelfranco

Furti e spaccio, il sindaco di Resana vuole l’esercito

Loris Mazzorato ha scritto alle massime cariche dello Stato

commenti | (2) |

RESANA – Furti e spaccio, il sindaco di Resana vuole l’esercito nel suo comune. Loris Mazzorato ha scritto una lettera (in allegato) ai massimi organi dello Stato, tra cui Renzi e Napolitano, in cui chiede vengano mandati i militari per fronteggiare l’emergenza.

«Sono costretto ancora una volta – inizia la missiva di Mazzorato – e con sommo rammarico a segnalare la mia più completa impotenza di fronte ad un fenomeno che sta assumento dimensioni allarmanti nel territorio da me amministrato. Mi riferisco all’aumento dei casi di spaccio di sostanze stupefacenti anche tra i più giovani e di furti perpetrati soprattutto a danno delle fasce deboli della popolazione».

 

Il primo cittadino prosegue illustrando la situazione dal suo punto di vista. Poi arriva a richiedere l’invio dell’esercito.

«Chiedo pertanto – scrive - l’adozione immediata e improcrastinabile di misure adeguate alla gravità della situazione che per il sottoscritto possono essere rappresentate dall’impiego dell’impiego dell’esercito, visto che l’esercito attualmente è utilizzato oltre i confini nazionali in operazioni di sicurezza. Purtroppo la sicurezza è venuta a mancare anche “a casa nostra”, quindi ben sarebbe plausibile l’impiego di militari anche a Resana…».

 

Allegati


Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


.non c'è nessun problema reale, è solo percepito!!! tutto va bene, l'economia vola, il lavoro c'è per tutti quelli che si danno da fare, meglio se gratis, sempre a lamentarvi...sicuramente è un sindaco di destra...

segnala commento inopportuno

... altro che chiamare i militari.
I militari sono professionisti e sono pagati dallo stato (noi).
Sindaco: Costi/benefici?

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×