17/06/2019quasi sereno

18/06/2019possibile temporale

19/06/2019quasi sereno

17 giugno 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Gatto killer e colonia felina “illegale”: a Pieve di Soligo i gatti spaventano

I residenti lamentano il fatto che ci siano più di 20 animali non sterilizzati a Villa Brandolini

Stefania De Bastiani | commenti |

PIEVE DI SOLIGO – E’ arancione, longilineo e muscoloso. Arrabbiato. Inferocito a tal punto che, in via Giorgione a Solighetto e probabilmente altrove, ha fatto strage di suoi simili. A raccontare una vicenda drammatica e rarissima è Leila, che vive in quella via e che ha assistito all’omicidio del proprio gatto per opera del killer felino. “Il mio micio – racconta la donna – era in giardino quando è arrivato il gatto arancione e l’ha aggredito. E’ stato brutale: l’ha colpito ovunque, nelle orecchie, e quando il mio animale era a terra agonizzante l'aggressore non se ne voleva andare. Stava lì a guardare e nemmeno mio marito che cercava di allontanarlo con una pala è riuscito a spaventarlo”.

 

Leila spiega che questo non è stato l’unico attacco in quella strada: “Altri due gatti sono stati aggrediti e gravemente feriti – spiega – e un quarto è sparito negli stessi giorni: si pensa che sia stato il killer a ucciderlo, ma chissà dove”.

 

Questo gatto rosso, che in città di dice sia stato abbandonato e si sia incattivito, è il più tremendo animale in zona. Ma se ci si sposta a Villa Brandolini sono numerosissimi i gatti che stanno creano problemi ai residenti. “Ci sono più di 20 animali – spiega ancora Leila – la custode della villa dà loro da mangiare ma questi gatti non sono sterilizzati, né vaccinati. Chi abita nei dintorni lamenta il fatto che si trova i gatti in casa, in cerca di cibo e anche visitare la villa è diventato problematico perché questi animali, non essendo sterilizzati, sono pieni di ormoni, aggressivi, e si attaccano l’un l’altro. E' una continua rissa”.

 

A Villa Brandolini la colonia felina è presente da anni, ma non è mai stata censita. E il fatto che nessuno si sia occupato di sterilizzare e vaccinare i gatti rappresenta un problema per i residenti, ma anche per gli partecipa agli eventi che il Comune organizza in Villa, spesso dedicati ai bambini. I cittadini si sono rivolti ai servizi veterinari dell’Ulss, ma è stato loro risposto che non è di propria competenza, la questione. E da anni le lamentele rimangono inascoltate. Mentre i gatti continuano a riprodursi.

 

Foto di repertorio

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

immagine della news

26/08/2016

Gatti in trappola

Finisce nella tagliola Black, gattone sterilizzato e innocuo

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×