16 dicembre 2019

Montebelluna

Gatto morto rimane per giorni in strada, scoppia la polemica

Si trovava in viale dell’Amore a Montebelluna. Non è il primo caso

commenti |

commenti |

Gatto morto rimane per giorni in strada, scoppia la polemica

Foto Facebook Vivere Montebelluna

MONTEBELLUNA – Gatti che vengono investiti lungo le strade ce ne sono purtroppo tanti. E molti sono quelli che rimangono in strada morti, anche per giorni. Il caso di un gatto maculato, bianco e rossiccio, travolto e rimasto sul ciglio di un marciapiedi per diversi giorni lungo viale dell’Amore a Montebelluna ha alimentato il dibattito online. Un utente ha pubblicato due foto del gatto in questione sul gruppo Facebook Vivere Montebelluna, richiedendone la rimozione a Contarina.

 

“Da alcuni giorni – ha scritto - nonostante ripetute segnalazioni a Contarina, non è ancora stato rimosso il cadavere di un gatto all'imbocco di viale d'Amore da via Montello. A parte il dolore nel vedere morto un bel gattone, quale era da vivo, al pensiero dei bambini che forse stanno aspettando il suo ritorno a casa per poterselo coccolare, quel marciapiede è anche un punto di passaggio di molti ragazzini che vanno o tornano da scuola. Anche dal punto di vista igienico non credo sia opportuno lasciarlo abbandonato là. Per favore, rimuovetelo!”.

 

Al post sono seguiti tanti commenti, anche dal tono polemico. Il problema, al di là del singolo caso, effettivamente sussiste e la scena si ripete continuamente un po’ ovunque. La gente si aspetta che, nel caso non sia il proprietario (ammesso che il gatto ne avesse uno) a recuperare il corpo, sia il servizio dei rifiuti ad occuparsene. In base a quanto emerge, però, pare che la rimozione non possa avvenire fino a quando non c’è l’autorizzazione del veterinario, cosa evidentemente non cosi immediata, col risultato, appunto, che i gatti morti rimangono in strada per giorni. Che sia necessaria una regolamentazione diversa? 

 

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×