22 luglio 2019

Castelfranco

Gdf confisca 32 milioni beni a “Scarface”: società in sei regioni, una a Castelfranco

Provvedimento nei confronti di William Alfonso Cerbo, ritenuto legato al clan Mazzei

commenti |

guardia di finanza

CASTELFRANCO - Sono otto le società, in sei regioni italiane, interessate, integralmente o parzialmente, dal provvedimento di confisca beni per 32 milioni di euro disposto dalla sezione misura di prevenzione del Tribunale di Catania, su richiesta della Dda della locale Procura, nei confronti di William Alfonso Cerbo, di 36, noto come 'Scarface' e ritenuto elemento legato al clan Mazzei, 'famiglia' storicamente legata ai Corleonesi di Riina.

 

La guardia di finanza di Catania, che ha eseguito le indagini, ha reso noto di avere confiscato il 25% della 'Civico otto srl' di Aprilia, che opera nel settore della compravendita di beni immobili effettuata su beni propri. Il 25% della 'Edil Mascara srl' di Comiso (Ragusa), del settore lavori generali costruzioni. edifici e lavori ingegneria civile. Il 25% della 'Sei servizi editoriali srl", del settore altri servizi di sostegno alle imprese nca. Un sesto della 'New Jaragua Srl' di Catania, che gestione discoteche, sale da ballo night, come 'Moon Beach' e 'Boh' di Catania.

 

Il 50% della società 'Agricola Reatina Spa' di Roma, del settore installazione di impianti idraulici e di condizionamento. Il 50% della società 'Eurostese srl' di Castelfranco Veneto del settore costruzione di strade, autostrade e piste aeroportuali. Il 50% della 'Zenith Industries Srl' di Palmanova (Udine) del settore finissaggio dei tessili. La Ristofar di Buccinasco (Milano) del settore ristorazione con somministrazione.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×