20/05/2019pioggia debole

21/05/2019nuvoloso

22/05/2019parz nuvoloso

20 maggio 2019

Volley

GENEROSA SPES, MA PASSA PESARO

Cinquemila tifosi ieri sera alla Zoppas Arena

Volley

CONEGLIANO - Non basta il calore di quasi cinquemila tifosi non basta alla Spes Conegliano per difendere il primato dall'assalto della Scavolini Pesaro. Le campionesse d'Italia trascinate da Usic e Hooker vincono in tre set e balzano in testa alla classifica.

Le venete non sono riuscite a capitalizzare un vantaggio arrivato anche a 7 punti nel corso del secondo set. Dragan Nesic nonostante la sconfitta non perde il sorriso e omaggia il pubblico per lo spettacolo.

Ora le pantere sono attese da due trasferte da giocare al sabato sera, prima con Villa Cortese poi a Bergamo. Pesaro ci mette un po' a organizzarsi a inizio gara e si ritrova sotto di due punti. Quando le ragazze di Tofoli cominciano a giocare firmano un break micidiale di sette punti che le porta sul 16-9.

La serie viene finalmente interrotta da Carmen Turlea. Segue un break positivo delle coneglianesi che insieme al pubblico sperano nella rimonta, ma riescono solo ad arrivare al -1.

Poi Pesaro ritrova lucidità e una Hooker in gran forma (sei punti nel set con 86% in attacco) e chiudono la frazione in sicurezza, 25-22, dopo un errore a servizio di Marinkovic. Il secondo set inizia benissimo per le ragazze di coach Nesic che al primo timeout tecnico arrivano con ben cinque punti di vantaggio (8-3). Arrivano anche sette punti di vantaggio e il set sembra ormai andare dalla parte delle “pantere” quando arriva la reazione di Pesaro che con una serie di punti arriva al -2, 17-15. Pesaro continua a rincorrere e con un ace di Flier raggiunge il pareggio, 22-22.

Infine arriva anche il vantaggio ospite e nel momento peggiore, sul 24-23 con un gran punto di Hooker. Ci pensa Usic con un ace a chiudere il set sul 25-23. Nella Spes in forma la Turlea che chiude il set con otto punti. Inizia male il terzo set, con Pesaro che raggiunge presto i tre punti di vantaggio, 6-3.

Un break di tre punti porta Conegliano al pareggio (9-9), ma arriva qualche errore di troppo e la Scavolini fa un break di 6-1 che le porta sul 15-10. Il resto del set vede le campionesse d'Italia gestire il risultato fino al 25-22 finale, che chiude il match sul 3-0.


SPES CONEGLIANO - SCAVOLINI PESARO 0-3
(22-25, 23-25, 22-25)

CONEGLIANO: Dirickx 6, Rabadzhieva 11, Marinkovic 8, Turlea 16, Serafin 3, Crozzolin 5, Tonon L, Rossetto L, Fiorin 7, Benazzi. N.e.: Sangiuliano, Martinuzzo. All. Nesic.

PESARO: Ferretti, Hooker 16, Manzano 7, Flier 13, Usic S. 13, Guiggi 9, De Gennaro L, Olivotto, Saccomani. N.e.: Usic M., Pascucci, Gasimova. All. Tofoli.

ARBITRI: Sandro La Micela e Giulio Astengo.

NOTE: durata set 26', 27', 27', totale 1h e 20'. Spettatori 4.900. Incasso: 16.684 euro. Conegliano: attacco 47/107 (44%), ricezione 64% (perfetta 44%), muri 6, ace 3, battute sbagliate 9; errori 17; Pesaro: attacco 48/98 (49%), ricezione 39% (perfetta 29%), muri 5, ace 5, battute sbagliate 4, errori 11. Punti totali 67-75.

 

Altri Eventi nella categoria Volley

Volley

A Berlino, nella Superfinal di Champions League, le Pantere perdono 1-3 nel derby tutto italiano contro Novara

Imoco, sfuma il sogno europeo

BERLINO - Continua la maledizione Champions, le Pantere poco fa a Berlino hanno perduto la finale contro Novara. 

Volley

Sabato alle 16 a Berlino finale di Champions contro Novara che vuole la rivincita dopo il ko nella finale scudetto vinta da Conegliano

Pantere, ci siamo. Domani in palio c'è l'Europa

BERLINO (GERMANIA) - Dopo un lungo viaggio Conegliano-Berlino ieri che ha costretto l’Imoco Volley (causa ritardi dei voli aerei) a saltare il primo allenamento alla Max Schmeling Halle, oggi le Pantere hanno “assaggiato” il campo di gara che domani alle ore 16.00 sarà teatro della “SuperFinal” per...

Volley

Inizia il conto alla rovescia per l’evento al femminile organizzato da Trevisatletica e Corritreviso in partnership con la LILT

Domenica scatta la Treviso in Rosa

TREVISO - Quattro generazioni accomunate dalla voglia di esserci. Treviso in rosa è anche l’entusiasmo di Giuseppina (classe 1943), Stefania (1962), Chiara (1994) e Benedetta (2018). Rispettivamente bisnonna, nonna, mamma e figlia.

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×