15/10/2018nuvoloso

16/10/2018nuvoloso

17/10/2018pioviggine

15 ottobre 2018

Esteri

Germania, killer del bambino confessa anche secondo omicidio

commenti |

Il giovane di 19 anni incriminato per l'omicidio di un bambino di 9 anni ha confessato di aver ucciso anche un 22enne. Lo ha reso noto, durante una conferenza stampa ad Herne, il procuratore di Dortmund specificando che l'arrestato, identificato solo con il nome e le iniziali del cognome, Marcel H, ha "confessato in modo dettagliato" entrambi gli omicidi.

Il giovane, hanno detto ancora gli inquirenti, avrebbe tentato il suicidio diverse volte prima di diventare un assassino. Dopo essersi consegnato alla polizia per l'omicidio del bambino, figlio di vicini di casa, è stato lo stesso giovane ad avvisare la polizia della presenza di un corpo senza vita all'interno di un edificio andato in fiamme nella città tedesca occidentale. Anche questa vittima, come il bambino, è stata uccisa a coltellate. E, nella conferenza stampa del procuratore di Dortmund, è stato reso noto che il ragazzo è stato ucciso con 68 coltellate e un colpo alla testa.

Gli inquirenti hanno detto che il 19enne arrestato, pur confessando l'omicidio del bambino, nega di aver postato su internet le foto del delitto. E afferma di non avere alcuna idea su come siano finite online. Gli inquirenti, comunque, sono scettici sull'attendibilità di queste dichiarazioni. E in generale non sanno dire se per il giovane sarà riconosciuta l'infermità mentale anche se, hanno sottolineato, l'uomo ha confessato con grande chiarezza i dettagli dei suoi delitti.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×