27/05/2019pioggia debole

28/05/2019pioggia debole

29/05/2019pioggia

27 maggio 2019

Treviso

Giallo sulla morte del “mago”, la Procura ordina l'autopsia sul corpo di Busato

Il corpo del 68enne era stato trovato nelle acque del fiume Cagnan in Pescheria lo scorso 3 maggio

commenti |

TREVISO - E’ stata disposta l’autopsia per chiarire le cause della morte di Walter Busato, il 68enne trovato cadavere nelle acque del fiume Cagnan, in Pescheria a Treviso, lo scorso 3 maggio.

Il pubblico ministero, che oggi conferirà l’incarico di eseguire l’autopsia all’anatomopatologo Alberto Furlanetto, ha aperto un fascicolo di indagine a carico di ignoti, ipotizzando il reato di omicidio colposo.

Secondo una prima ricostruzione Busato sarebbe caduto in acqua dopo aver perso l’equilibrio e sarebbe annegato. A trovare il corpo, nel tardo pomeriggio di venerdì 3 maggio, era stato un tecnico che stava facendo manutenzione ad un climatizzatore di un negozio della Pescheria.

Walter Busato era molto conosciuto in città per la sua goliardia e le sue stravaganze. Era conosciuto come il "mago" perchè diceva di aver epoteri magici. Qualche anno fa, per scherzo, aveva tappezzato al città con delle finte epigrafe che annunciavano la sua morte.

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×