23/07/2017quasi sereno

24/07/2017temporale e schiarite

25/07/2017possibile temporale

23 luglio 2017

Ciclismo

Gianluca Milani in azzurro

Il corridore della Zalf domenica sarà al via al Trofeo Matteotti

Altri Sport

Gianluca Milani

CASTELFRANCO - Domenica sarà una giornata speciale per Gianluca Milani: il campione italiano elitè, infatti, vestirà per la prima volta la maglia della nazionale italiana in occasione del Trofeo Matteotti che vedrà protagonisti i professionisti sulle strade di Pescara.

Un "premio alla carriera" del due volte campione d'Italia ma anche una occasione per il ragazzo di Vallà di Riese Pio X per mettersi in luce nella massima categoria al cospetto di alcuni dei team più blasonati del mondo professionistico.

"Per me è un onore poter vestire la maglia della nazionale. Corro tra i dilettanti da otto anni ma la maglia azzurra ha sempre avuto un fascino particolare per me: sarà bellissimo indossarla domenica e, allo stesso tempo, avere la possibilità di confrontarmi con i professionisti" ha sottolineato Gianluca Milani. Un traguardo applaudito anche dai tecnici della Zalf Euromobil Désirée Fior che domani saranno impegnati nel campionato veneto a cronometro riservato agli under 23 in programma a Orsago (Tv) e nella 68^ Coppa Martiri Lunatesi di Lunata (Lu) in attesa di affrontare domenica prossima l'attesissima Bassano-Monte Grappa. "Dopo una prima parte di stagione molto tirata stiamo approfittando di questo periodo per consentire ai nostri ragazzi di rifiatare e recuperare energie preziose in vista dei prossimi mesi.

Per questo motivo abbiamo scelto di alleggerire il programma gare per concentrarci meglio su alcuni appuntamenti come il Campionato Veneto a cronometro e, la prossima settimana, la Bassano-Monte Grappa" ha sottolineato il team manager Luciano Rui.

"Siamo felici della convocazione di Gianluca (Milani, ndr) in nazionale: lui è un punto di riferimento ed un esempio per i tanti giovani ragazzi che compongono la nostra rosa. Ha entusiasmo, tenacia, voglia di mettersi in gioco e le qualità giuste per emergere anche in campo professionistico. Ora attendiamo che dopo la chiamata in azzurro arrivi per lui anche la chiamata da qualche importante team che scelga di valorizzarlo anche tra i prof".

 

Commenta questo articolo


Loading...

Le società Sportive

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×