24/10/2017sereno

25/10/2017velature sparse

26/10/2017sereno con veli

24 ottobre 2017

Esteri

Giannessi e Lorenzi vanno in semifinale.

battuto, invece, Fabio Fognini

commenti |

UMAGO -  Ieri, fino  a mezzanotte, sono proseguiti gli incontri di tennis alla  27 edizione della Plava Laguna Croatia Open, il torneo internazionale di tennis.

La giornata vedeva tra i protagonisti, 3 italiani, che si esibivano con queste modalità: dapprima Alessandro Giannessi e subito dopo, in contemporanea, Paolo Lorenzi  e Fabio Fognini.

La prima grande soddisfazione è stata data da Giannessi (in foto), lo spezzino ventisettenne , che occupa il 104 posto nel ranking internazionale, si incontrava con il brasiliano Rogerio Dutra Silva, trentatreenne, collocato al 64 posto nel ranking.

E' stata una partita dalle molteplici sfaccettature, che nel primo set si è chiuso al tie-break per 7 a 6 a favore del brasiliano con momenti di tensione:  per ben due volte Giannessi ha contestato le decisioni dell'arbitro. Nel secondo set Giannessi  ha dominato per 6 a 2, mentre il terzo set, molto lungo, si concluso ancora una volta al tie-break, a favore dell'italiano per 7 a 6.

Grande ovviamente la soddisfazione perché si è conquistata la semifinale, nella quale si confronterà con Paolo Lorenzi. Questo significa che, comunque, un italiano giocherà la finale di domenica.

Lorenzi è rimasto l'unico giocatore dei 4 di testa di serie, che prosegue l'avventura di Umago.

Ha incontrato il cecoslovacco Jiri Vesely, che ha battuto nettamente Lorenzi nel primo set per 6 a 1.

 Lorenzi si è rifatto al secondo set per 7 a 6 e ha vinto anche il terzo set con maggiore facilità per 6 a 3.

Affollatissima la partecipazione  nel grande stadium, che tifava per Fognini.

Il primo set  è stata giocato tra alti e bassi,  ma alla fine Fognini ha battuto  il giovane russo Andrey Rublev, finora rivelazione del torneo,  al tie-break, senza farsi mancare qualche polemica con l'arbitro e il lancio della racchetta, che si accompagna a qualche momento di sconforto.

Nel secondo set Rublev ha  avuto vita facile, vincendolo per 6 a 2.

Il terzo e ultimo set si è giocato con grande passione da ambedue le parti, con alti e bassi reciproci.

Si è concluso di nuovo con un lunghissimo tie-break, che ha visto vincente il russo per 7 a 2.

Questa sera si gioca la semifinale del duo italiano, Lorenzi-Giannessi alle ore 20.00.

 

pietro.panzarino@oggitreviso.it       

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×