16/08/2017temporale e schiarite

17/08/2017quasi sereno

18/08/2017sereno

16 agosto 2017

Castelfranco

Gianpaolo Stocco nuovo presidente di Cna Castelfranco

Ha 53 anni ed è amministratore delegato dell’azienda metalmeccanica Stocco f.lli srl di Castello di Godego

commenti |

CASTELFRANCO – È Gianpaolo Stocco (in foto), 53 anni, il nuovo presidente mandamentale di CNA Castelfranco. È stato nominato ieri sera dal direttivo eletto nell’assemblea congressuale del 9 aprile scorso. 

53 anni, Stocco è socio e amministratore delegato dell’azienda metalmeccanica Stocco f.lli srl di Castello di Godego che occupa oltre 30 dipendenti nella produzione di componenti per arredamento di mobili metallici.

 

«Continueremo in quella che è la filosofia di aggregazione tra le diverse CNA mandamentali in modo da ottimizzare servizi e proposte per gli imprenditori associati – afferma il neo presidente Gianpaolo Stocco -. Tra le battaglie sindacali, la più impellente è certamente quella contro la burocrazia, che pesa come un macigno sul mondo artigiano: quelle che servono con urgenza sono semplificazioni che allo Stato costano poco, ma che valgono molto in termini di risparmio di denaro, tempo ed energia per chi lavora. Il terzo punto qualificante del mio mandato sarà la crescita del FabLab e dell’innovazione digitale nelle aziende, e l’introduzione dei giovani nel mondo artigiano».

 

Affiancheranno il presidente neoeletto, due vice: il presidente uscente Flavio Ballan e Leonardo Grandesso, riconfermato nel ruolo.

Sono stati confermati nel consiglio direttivo anche gli imprenditori: Mario Argentin, Luigi Civiero, Sonia Cremasco, Michele Gazzola, Leonardo Grandesso, Primo Graziotto, Ilario Pavan, Francesco Pivato e Paolo Zanata. Entrano invece per la prima volta nell’organismo direttivo di CNA Castelfranco: Gloria Spagnolo (FabLab Castelfranco Veneto), Andrea Vial (informatico e organizzatore di TEDx Castelfranco Veneto), Stefano Stecca (Atelier del Legno) e Davide Cagnin (Iprogenia sas)

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×