23 agosto 2019

Castelfranco

Giochi e panchine sommersi dall’erba: “È da un mese che chiediamo lo sfalcio”

Un castellano protesta per la situazione dei parchi gioco a Salvarosa e in coro anche le altre località lamentano lo stesso problema

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

CASTELFRANCO – Giochi irraggiungibili per l’erba alta, panchine quasi invisibili perché invase dal verde: è quanto accade nei giardini pubblici della località castellana di Salvarosa, tant’è che un cittadino indignato ha postato immagini eloquenti commentando: “Questa è la situazione dei parchi gioco a Salvarosa. Da un mese che chiediamo lo sfalcio. Ci preoccupiamo delle zanzare ma fra poco arrivano anche le locuste e le zecche”.

Un post che ha avuto la reazione di un colpo di pistola ai nastri di partenza: moltissimi hanno lamentato una situazione analoga anche in altre località: “Anche via da Verrazzano e già segnalato il 28 maggio – lamenta una signora alla quale risponde una concittadina - È una tristezza vedere quasi tutti i parchi del comune di Castelfranco in queste condizioni. Ogni anno la stessa storia, e poi organizzano campagne di informazione contro le zanzare. Davvero ridicoli”.

Analoga la situazione anche a Salvatronda e c’è pure chi propone di armarsi di decespugliatore e fare lo sfalcio autonomamente ma come qualcun altro ha fatto notare, non tutti sono attrezzati per un lavoro simile visto che l’erba è oramai molto alta. Inoltre, c’è anche qualcuno che si propone come giardiniere in cambio di uno sgravio delle tasse.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×