08 dicembre 2019

Montebelluna

Giornata nazionale in ricordo delle vittime di mafia, evento in piazza Selese

Il Comune di Montebelluna è socio della rete degli enti locali per la formazione civile

commenti |

commenti |

vittime mafia

MONTEBELLUNA - In occasione della Giornata nazionale in ricordo delle vittime di mafia, il Comune di Montebelluna, in quanto socio ad Avviso pubblico – la rete degli enti locali per la formazione civile contro le mafie e attualmente conta più di 400 soci tra comuni unione dei comuni, città metropolitane, province e regioni - e assieme Libera (la rete di associazioni, cooperative sociali, movimenti e gruppi, scuole, sindacati, diocesi e parrocchie, gruppi scout, coinvolti in un impegno non solo “contro” le mafie, la corruzione, i fenomeni di criminalità), promuove per mercoledì 21 marzo un evento che commemora le vittime della mafia.

 

L'evento, organizzato proprio in occasione della giornata nazionale in ricordo delle vittime di mafia si terrà alle 16.30 in piazza Selese. Parteciperanno il vicesindaco, Elzo Severin ed il referente di Avviso Pubblico, Antonio Romeo, oltre che i rappresentanti delle forze dell'ordine locali. Presente anche il dottor Pasquale Borsellino, che ha perso il padre ed il fratello, entrambi vittime nel 1992 in quanto avevano tentato di opporsi alla mafia.

 

“Promuoviamo anche quest'anno questa iniziativa in cui saranno letti i nomi delle oltre 900 persone che sono state vittime di mafia - spiega Antonio Romeo -. Questo appuntamento vuole non solo ricordare le vittime di tutte le mafie, ma anche porre l’attenzione sul fatto che da molti anni nel Nord Italia, ma anche nel Veneto e nella nostra provincia ci sono stati e ci sono infiltrazioni mafiose al fronte del quale ci si sono state indagini, sentenze e condanne”.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×