15/11/2018quasi sereno

16/11/2018quasi sereno

17/11/2018sereno

15 novembre 2018

Treviso

Gira in mutande per Treviso e prende a pugni i vigili

Fermato un 33enne. Gli agenti di polizia al Pronto Soccorso

commenti |

TREVISO - Si aggirava in mutande per via d’Alloro, a Treviso, e quando ha visto gli agenti di polizia locale, ha tentato di nascondersi dietro le auto in sosta. Invano. Il ragazzo, 33 anni, italiano di origine gambiana, è stato raggiunto dai vigili e, alla loro richiesta di mostrare un documento, li ha assaliti con parole e pugni. Pare che il giovane non fosse in grado di intendere: vaneggiava e rideva senza motivo.

Dopo due minuti di colluttazione con gli agenti, è stato fermato anche grazie a uno spray al peperoncino e portato in caserma. I due vigili hanno dovuto ricorrere alle cure del Pronto Soccorso: la prognosi di guarigione dalle ferite, per loro, è di 5 e 7 giorni.

 

L'episodio si è verificato ieri, giovedì, intorno alle 18. Non è ancora chiaro come mai il soggetto abbia tenuto una reazione così violenta di fronte ad una semplice richiesta dei documenti, visto che, a parte un precedente analogo risalente al 2006, non risultava avere nulla di pendente né dal punto di vista penale né amministrativo.

 

“Sale purtroppo a 12 da inizio anno il numero degli agenti che hanno subito lesioni a causa di episodi di resistenza e violenza nei loro confronti - commenta il comandante della polizia locale Maurizio Tondato - Si ritiene pertanto improrogabile che a livello nazionale si cominci seriamente a ripensare al ruolo della polizia locale ed alla tutele degli operatori 60.000 uomini e donne che presidiano capillarmente il territorio nazionale e concorrono quotidianamente, fianco a fianco delle Forze di Polizia ad ordinamento statale, a garantire la sicurezza della cittadinanza”. Il sindaco di Treviso Mario Conte esprime “soddisfazione per il grande e continuo lavoro che la Polizia Municipale sta svolgendo in concerto con le altre forze dell'ordine” e condanna fermamente questi “comportamenti violenti e aggressivi contro chi lavora sul territorio per la tutela dei nostri cittadini”. “I cittadini - commenta Conte - percepiscono il cambio di marcia in ambito di sicurezza che ha  già  visto l' intensificare i controlli  anche nei quartieri”.

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×