15 novembre 2019

Vittorio Veneto

GLI EX LAVORATORI DEL POLICARPO SI APPELLANO A SACCONI

Istanza congiunta affinchè ci sia una proroga della cassa integrazione

Claudia Borsoi | commenti |

Claudia Borsoi | commenti |

VITTORIO VENETO - Si avvicina il secondo anno di cassa integrazione per una ventina di ex dipendenti del Policarpo Cerruti.

L'amministrazione comunale di Vittorio Veneto e le organizzazioni sindacali CISL e CGIL hanno indirizzato lunedì 5 luglio un'istanza al Ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, affinchè venga concessa in breve tempo una proroga della Cig straordinaria, come stabilito dai decreti.

«Già dallo scorso aprile - si legge nell'istanza inviata e sottoscritta anche dal sindaco Da Re - si attendeva una risposta positiva, ad oggi non pervenuta. L'azienda Policarpo sta anticipando con proprie disponibilità finanziarie la Cassa integrazione e la situazione non è pertanto ulteriormente procrastinabile».

Nonostante la situazione di crisi, l'azienda è riuscita a rispettare l'accordo siglato lo scorso 31 luglio presso il Ministero che aveva fissato l'obiettivo di una gestione positiva di almeno il 30% degli ex lavoratori affinchè fosse prorogata la cassa integrazione. Obiettivo che l'azienda ha raggiunto e per la quale attende ora un riscontro immediato da parte del Ministero del lavoro anche per tramite dell'amministrazione comunale.

 

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×