23/07/2018quasi sereno

24/07/2018quasi sereno

25/07/2018possibile temporale

23 luglio 2018

Treviso

Gli immigrati producono il 10% della ricchezza del Veneto

In regione le imprese italiane sono diminuite del 5,2%. Quelle straniere aumentate del 19%

Stefania De Bastiani | commenti |

TREVISO - Gli italiani chiudono, gli stranieri aprono. E, in Veneto, il 10% della ricchezza viene prodotta dagli immigrati. Un dato che fa riflettere, quello reso noto dalla Fondazione Leone Moressa, che ieri a Treviso ha presentato i risultati di una ricerca sul tema dell’immigrazione in Veneto e nella Marca.

I numeri dell’immigrazione. Gli stranieri residenti in regione a inizio 2017 sono 485mila, e costituiscono il 9,9% della popolazione. Una percentuale minore rispetto a quella dell’anno prima: nel 2016 gli stranieri in Veneto erano 497.921, e costituivano il 10,1% della popolazione.
E’ al 2016, comunque, che si riferiscono i dati dettagliati elaborati dalla Fondazione Leone Moressa su basi Istat. Dati che mostrano come il Veneto abbia una percentuale maggiore si stranieri rispetto ala media italiana, e come Treviso, con il 10,7%, di immigrati sia una delle province più attrattive. (QUI i dettagli)
Anche se, come tutta la regione, lo è sempre meno. Se infatti in Italia il flusso di immigrati cresce, in Veneto diminuisce: in regione si  è registrata una diminuzione del 2,5% degli stranieri. Calo in parte dovuto alla naturalizzazione degli immigrati di lungo periodo (gli stranieri che ottengono la cittadinanza diventano italiani a tutti gli effetti) e in parte al  crollo degli arrivi per motivi di lavoro.

Gli stranieri producono il 10% della ricchezza del Veneto. Nel 2016 gli stranieri che lavorano regolarmente in regione sono 249mila e producono 13,8 miliardi di euro, pari al 10,1% del totale regionale. Un’incidenza superiore rispetto alla media nazionale, che si attesta all’8.9%.
L’Irpef versata dai contribuenti stranieri, al netto, è di 774 milioni di euro.
Molti immigrati sono anche imprenditori: negli ultimi 5 anni, infatti, mentre le imprese italiane in regione sono diminuite del 5,2%, quelle straniere sono aumentate del 19%.

Non solo in Veneto. Gli immigrati hanno un importante impatto economico anche a livello nazionale: producono infatti l’8,9% del PIL. Gli occupati stranieri sono 2,4 milioni e producono 131 miliardi di euro, versando 11,5 miliardi di contributi previdenziali e 7,2 miliardi di IRPEF

In compenso, a oggi, sono pochissimi gli immigrati che percepiscono la pensione: se ne contano 100.000, contro i 17 milioni di pensionati italiani.

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

immagine della news

27/03/2017

Bocciati. Dal vescovo

Spirito democratico e virtù dell’accoglienza? Per il vescovo Pizziolo non brilliamo in questo senso. Non siamo i primi della classe

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×