23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

25/07/2018quasi sereno

23 luglio 2018

Ciclismo

La Granfondo Pinarello torna sul Cansiglio

In programma il percorso Medio di 106 km, più veloce e con un dislivello complessivo di 750 metri, e il percorso più impegnativo, quello Granfondo di 168 km con un dislivello complessivo di circa 2.200 metri

Altri Sport

domenica c'è la Granfondo Pinarello

TREVISO - Domenica 15 luglio al via la Gran Fondo Pinarello ,che prevede anche il passaggio sul Muro del Ca' del Poggio, teatro di grandi sfide al Giro d’Italia.

In programma il percorso Medio di 106km, più veloce e con un dislivello complessivo di 750mt e il percorso più impegnativo, quello Granfondo di 168 km con un dislivello complessivo di circa 2.200mt.

Spartiacque dei due tracciati sarà la cittadina di Ogliano (a circa 40 km dal via) dopo aver toccato Spresiano, Ponte della Priula, Crevada, Guizza e Conegliano. Da qui le strade si separeranno. I più allenati proseguiranno verso Menarè, Colle Umberto, Cappella Maggiore, Villa di Villa per poi addentrarvi nella suggestiva Foresta del Cansiglio con i suoi boschi di faggio. Per ben sei volte il Giro d’Italia è transitato su queste stesse strade nella sua centenaria storia.

Si scenderà poi a Fregona per tornare in zona trevigiana a Vittorio Veneto e risalire per affrontare il Gpm di San Lorenzo (salita classica degli allenamenti dei ciclisti trevigiani), Tarzo e a Corbanese in programma il Muro di Ca’ del Poggio, vera sfida di giornata, animata dalla diretta LIVE direttamente su Piazza del Grano.

Conquistata la cima i due percorsi si ricongiungeranno per affrontare insieme le salite dolci di Refrontolo, il Gpm di Collalto e la Tombola rientrando poi a Treviso per Ponte della Priula e Spresiano via Pontebbana.

Chi sceglierà il percorso Medio non dovrà affrontare la Foresta del Cansiglio e la salita di San Lorenzo.

La partenza è fissata per tutti alle 7:15 da Piazza del Grano in direzione Viale Burchiellati uscendo dalle mura per Varco Manzoni in direzione Pontebbana verso Ponte della Priula.

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×