16/01/2018coperto

17/01/2018quasi sereno

18/01/2018sereno

16 gennaio 2018

Economia e Finanza

Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, utile netto di 131 milioni euro

I risultati del primo semestre 2017, "continui investimenti a sostegno della digitalizzazione e dello sviluppo"

commenti |

Si attesta a quota 131 milioni di euro l’utile netto di Crédit Agricole in Italia nel primo semestre del 2016, in crescita del 7% rispetto allo stesso periodo del 2016.

Il Gruppo Crédit Agricole in Italia ha registrato sempre da gennaio a giugno 2017, un risultato netto di competenza pari a 293 milioni di euro, in crescita del 24% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un risultato netto aggregato gestionale di 456 milioni di euro, grazie a un sempre maggiore coordinamento sinergico tra le diverse linee di business del gruppo. In crescita del 4% anche i ricavi, che salgono a 1,6 miliardi di euro e il totale degli impieghi che raggiunge i 62,4 miliardi di euro. Il totale dei depositi e fondi clienti si attesta a oltre 130 miliardi di euro, considerando anche gli asset under management e l’attività di banca depositaria.

Il Gruppo è composto, oltre che dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, anche dalle società di Corporate e Investment Banking (CACIB), Credito al Consumo (Agos, FCA Bank), Leasing e Factoring (Crédit Agricole Leasing e Crédit Agricole Eurofactor), Asset Management e Asset Services (Amundi, CACEIS), Assicurazioni (Crédit Agricole Vita, Crédit Agricole Assicurazioni, Crédit Agricole Creditor Insurance) e Wealth Management (CA Indosuez WM e CA Indosuez Fiduciaria).

Continua il costante supporto alle famiglie con l’importante crescita del comparto mutui casa (nuova produzione +7% a/a) e dei volumi intermediati di credito al consumo (+33% a/a). Il sostegno all’economia si conferma a ottimi livelli con finanziamenti alle imprese in crescita del +6% a/a, con particolare attenzione ai segmenti chiave per il gruppo, come l’Agri-Agro.

Sviluppo del risparmio gestito con nuovi collocamenti in crescita (+28% a/a), grazie anche alla spinta su nuovi prodotti come i Piani Indivduali di Risparmio e al contributo della nuova rete di promotori finanziari. In linea con quanto previsto dal Piano Industriale 2016-19 proseguono gli investimenti a supporto del business, dell’evoluzione digitale e delle persone.

Il Gruppo Crédit Agricole sta infatti lavorando anche sulla tasformazione della rete fisica - con oltre il 35% della rete che ha già adottato il modello di filiale evoluta con strumenti digitali per ampliare i servizi per la clientela; sviluppo del personale attraverso la formazione e la realizzazione di iniziative volte al miglioramento del worklife balance, come ad esempio lo smart working ed il rinnovamento degli spazi lavorativi attraverso progetti immobiliari in corso di realizzazione, finalizzati a razionalizzare le sedi del Gruppo e studiati per rispondere a nuove esigenze e abitudini lavorative.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×