19 luglio 2019

Nord-Est

O guidi o bevi: un autista-sobrio in ogni gruppo

Fuori dalle discoteche, si individua "Bob"

commenti |

MESTRE - Rendere più sicure le notti dei fine settimana sulle strade italiane e contribuire a diffondere la figura del 'guidatore designato'. Sono gli obiettivi di 'Brindo con prudenza', l'iniziativa promossa da Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale e Polizia di Stato, in collaborazione con il Silb-Fipe-Confcommercio.

 

Si parte questa sera e per tutte le festività natalizie, in Veneto  a Mestre, Jesolo, Marghera e Piombino Dese all'ingresso delle discoteche che hanno aderito all'iniziativa i ragazzi troveranno un corner informativo con hostess e steward che li inviteranno a individuare nel proprio gruppo 'Bob', il guidatore designato, ovvero colui che si impegna a non bere alcolici per riaccompagnare a casa gli amici in totale sicurezza osservando la regola 'Chi guida non beve, chi beve non guida'.

 

Bob sarà riconosciuto grazie a un gadget identificativo e, alla fine della serata, se avrà mantenuto l'impegno, sarà premiato dallo staff della Fondazione Ania. Contemporaneamente, sulle strade verranno intensificati i controlli da parte delle Forze dell' Ordine e i ragazzi che risulteranno negativi all'alcol test riceveranno un ingresso gratuito in discoteca per la settimana successiva.

 

La Fondazione ricorda che, nonostante i morti sulle strade siano diminuiti del 5,6% rispetto al 2010, gli incidenti stradali continuano a essere la prima causa di morte tra i giovani. Nel 2011 in Italia si sono registrate 3.860 vittime, 972 delle quali (25,1%) avevano meno di 30 anni. Nella maggior parte dei casi, si tratta di morti legate alle cosiddette 'stragi del sabato sera'. Infatti, nel corso del 2011, nelle ore notturne sono morti 425 giovani pari al 43,7% del totale dei decessi under30.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×