23/07/2018quasi sereno

24/07/2018quasi sereno

25/07/2018possibile temporale

23 luglio 2018

Lavoro

Imprese: Inaz, reagire a digitalizzazione per durare nel tempo.

AdnKronos | commenti |

Roma, 12 lug. (Labitalia) - E' forte l'impatto che l'insieme delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione digitale hanno sull'organizzazione, gestione, competitività e sviluppo dell'impresa. Questa la sintesi del libro 'Il percorso dell'impresa nell'era digitale', edito dalla Piccola Biblioteca d'Impresa Inaz che ha raccolto riflessioni e approfondimenti legati alla cultura d'impresa. "La digitalizzazione sta cambiando il mondo e inevitabilmente anche il lavoro e le imprese -scrive Linda Gilli, presidente e amministratore delegato di Inaz- la nostra convinzione è che tutte le imprese, sia private sia pubbliche, debbano percorrere con forza e determinazione questa strada per crescere e durare nel tempo. Stiamo già assistendo a questo processo che coinvolge almeno tre aspetti fondamentali delle aziende: l'assetto organizzativo e i processi interni, la natura dei prodotti e servizi".

"Al loro interno -auspica Gilli- le stesse imprese devono saper e poter riconfigurare i saperi tecnici e le attitudini personali della forza lavoro, trasformando i processi produttivi e organizzativi. L'innovazione e le nuove tecnologie da sole non bastano, anche se unite alle revisioni organizzative. Per essere veramente motore di una trasformazione digitale devono essere sostenute da una cultura aziendale proiettata al cambiamento". Francesco Beraldi, imprenditore esperto di trasformazione digitale e startup, nel suo contributo sostiene che "non c’è digital transformation senza open innovation: senza acquisizione di conoscenza si rischia di fallire". "Oggi -ammette- l'innovazione va cercata continuamente, abbandonando i confini tradizionali dell'impresa e attivando connessioni, percorsi erranti, esterni alle imprese, per appropriarsi di nuove conoscenze, nuove visioni, nuovi riti produttivi e collaborativi".

"I nostri giovani -sottolinea- nati con il 'digitale in mano' startupper, piccoli imprenditori, promotori di movimenti di innovazione come il tag, sono linfa e valore fondamentale per le nostre imprese tradizionali". L'economista Marco Vitale, ripercorrendo i passaggi fondamentali dello sviluppo economico della società umana, chiarisce che "mai come ora abbiamo bisogno di memoria e consapevolezza, per imparare a governare le straordinarie opportunità che le tecniche digitali ci offrono, se sapremo comprenderle e guidarle". "E' necessario un percorso da percorrere passo dopo passo dopo passo senza la ricerca di pericolose scorciatoie, con pazienza e tenacia", conclude.

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


Ricerca Lavoro

Cerchi lavoro? Accedi al nostro servizio di ricerca. Seleziona tipologia e provincia e vedi le offerte proposte!


Cerca ora!

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×