23/05/2017piovaschi e schiarite

24/05/2017possibile temporale

25/05/2017quasi sereno

23 maggio 2017

Conegliano

Incendio alla Garbellotto Spa: "Da lassù qualcuno ci ha aiutato"

Il titolare ottimista sulla ripresa della produzione: "Siamo Veneti, ripartiremo velocemente"

commenti |

CONEGLIANO - “Da lassù qualcuno ci ha aiutato”: con queste parole ieri Piero Garbellotto – che insieme ai fratelli guida lo storico bottificio – ha commentato l’incendio divampato nella notte tra lunedì e martedì.

 

“Nella disgrazia siamo stati fortunati” ha spiegato, facendo riferimento al fatto che le fiamme hanno intaccato solamente un capannone staccato dalla produzione. 3400 mq su 10mila di superficie coperta sono andati distrutti: si trattava di un deposito di materiale di risulta destinato alla commercializzazione.

 

La Garbellotto Spa si estende su una superficie complessiva di 56mila mq, ha ricordato il titolare, minimizzando quella che all’inizio sembrava una vera e propria catastrofe. Salvo tutto il riparto produttivo, che non subirà ulteriori rallentamenti: “Riprenderemo la produzione quanto prima – aveva promesso Garbellotto, parlando già del pomeriggio di ieri come data della riavvio – Siamo Veneti, ripartiremo velocemente”.

 

La stima iniziale dei danni si aggira intorno a qualche milione di euro, vista anche la grande quantità di legname presente nel deposito. “E’ stato un risveglio difficile per tutti – ha ammesso Garbellotto – non solo per me e per i miei fratelli, ma anche per i bottai che vedevano cosa stava accadendo”.

 

Si indaga intanto sulle cause che hanno scatenato il rogo: è possibile si sia trattato di un corto circuito, in un piccolo ufficio in cui c’erano delle stampanti per i documenti di trasporto dei materiali.

 

I vigili del fuoco, per estinguere le fiamme, lunedì notte hanno dovuto fare rifornimento d’acqua anche nelle attività limitrofe, come ha spiegato il vicecomandante provinciale Giuseppe Costa: ci sono voluti 50 uomini e 20 mezzi per combattere le fiamme, alimentate e favorite da siccità, vento e rapida combustione del legno.

 

Il ringraziamento ai pompieri è arrivato dal sindaco Floriano Zambon, che già durante la notte aveva fatto visita al luogo dell’incendio: “Un plauso va rivolto ai vigili del fuoco di Conegliano per lo straordinario lavoro fatto nella notte e ancora nella giornata di ieri, impegnati nello spegnimento dell'incendio.

 

A tutta la famiglia Garbellotto e ai loro collaboratori la piena solidarietà di una città che porta come orgoglio la sua e la loro presenza nella comunità cittadina”.

 

Loading...

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Vaccini obbligatori per iscrivere i figli a nido e materna. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.914

Anno XXXVI n° 10 / Giovedì 25 maggio 2017

IL FUTURO SARA' L'AUTONOMIA?

Veneto autonomo? C’è il referendum Al voto il prossimo 22 ottobre. Insieme alla Lombardia. Obiettivo dei proponenti: meno Stato

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×