21/01/2018quasi sereno

22/01/2018quasi sereno

23/01/2018sereno

21 gennaio 2018

Mogliano

Insegnante di sostegno in gita, bimba autistica costretta a stare a casa

Scoppia la polemica: la mamma della piccola tappezza il paese con lettere di protesta

commenti |

ZERO BRANCO – Scoppia la polemica a Zero Branco. Un’insegnante di sostegno è stata incaricata di accompagnare i bambini in gita. La ragazzina autistica seguita dall’insegnante invece è rimasta a casa.

 

E la madre di quest’ultima ha tappezzato il paese con una lettera in cui si spiega per filo e per segno la vicenda.

 

Genitori sul piede di guerra alla scuola primaria "Fermi" di San'Alberto di Zero Branco. La decisione è stata presa dalla direttrice didattica. Scatenando la reazione della madre della piccola.

 

La lettera - come segnala il Gazzettino che queasta mattina segnala la notizia - riporta questo testo: «Bambina autistica costretta a rimanere a casa da scuola (e non è la prima volta) perché la preside manda la sua insegnante di sostegno in gita con un'altra classe. La mamma ringrazia pubblicamente per l'interesse dimostrato verso le persone con disabilità».

 

Il volantino è firmato con tanto di nome e cognome.

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×