18/06/2019quasi sereno

19/06/2019temporale e schiarite

20/06/2019quasi sereno

18 giugno 2019

Castelfranco

Insultata mentre allatta in pubblico: "Solo perché è una donna di colore"

La vicenda della mamma insultata perché allattava in pubblico sta assumendo contorni sempre più inquietanti.

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

CASTELFRANCO - Con il passare delle ore emergono nuovi sviluppi sul caso della mamma aggredita verbalmente perché allattava in pubblico il suo bambino. Il fatto è confermato essere accaduto nei pressi del bar Giorgione nell’omonima piazza e la signora in questione, forse, potrebbe essere stata bersaglio di questo attacco anche per ragioni ancor più gravi.

I testimoni interpellati (di cui non riporteremo i nomi rispettando la loro volontà di non comparire) hanno precisato che la mamma era una signora di colore e più d’uno ha ipotizzato che se ad allattare in pubblico fosse stata una donna caucasica probabilmente non sarebbe stata attaccata in maniera così irruenta e maleducata, tra l’altro senza nessun riguardo nemmeno verso il piccolo che si è spaventato sentendo alzare la voce.

Un dettaglio che mette i brividi. Già il fatto che una donna, con in braccio un neonato, venga aggredita verbalmente senza alcun riguardo verso il suo bambino è un fatto odioso ma che ne emerga anche una possibile matrice razzista è inconcepibile. Coloro che hanno assistito personalmente all’accaduto hanno scelto di non esporsi pubblicamente anche in ragione di questa odiosa circostanza.

Intanto, la notizia che OggiTreviso ha dato in anteprima, sta dilagando sui media e la nostra redazione è stata presa d’assalto dai network televisivi nazionali desiderosi di raccontare una storia che nella sua crudezza è emblematica di una contemporaneità che talvolta risulta rivelarsi insensibile anche davanti all’immagine di una Madonna, pardon, di una donna con il suo bambino.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×