16/08/2018quasi sereno

17/08/2018sereno

18/08/2018quasi sereno

16 agosto 2018

Mogliano

Insulti a Bebe, c'è un indagato

Nei guai un 50enne di Preganziol: sarebbe stato individuato dopo le indagini dei Carabinieri iniziate lo scorso giugno

commenti |

Bebe Vio

MOGLIANO - Erano comparse nei mesi scorsi in pieno centro: quelle scritte ingiuriose non rimarranno impunite.

C'è un indagato per le frasi che hanno preso di mira la ventenne campionessa paralimpica Bebe Vio (nella foto), fresca campionessa mondiale ai recenti campionati organizzati nel Lazio.

Adesso è scattata la denuncia nei confronti del presunto autore, al termine delle indagini dei Carabinieri anche attraverso raffronti calligrafici.

Nei guai dunque G.T. cinquantenne residente a Preganziol, accusato di diffamazione aggravata.

Il caso era emerso ai primi di giugno quando a margine della festa della Repubblica i presenti alla cerimonia avevano notato le scritte ingiuriose in piazza Caduti.

Tra l’altro nei mesi precedenti la campionessa era stata anche oggetto di messaggi poco edificanti in alcuni social network.

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

06/07/2018

Bebe Vio in pedana a Varsavia

L'atleta paralimpica moglianese affronta oggi in Polonia un test importante di Coppa del Mondo in vista degli Europei di Terni

immagine della news

06/02/2018

Bebe Vio prende la patente

La 21enne campionessa paralimpica di fioretto ha superato l’esame di guida e su facebook commenta: "Sono super felice"

immagine della news

16/11/2017

La fontana del centro diventa viola

L'iniziativa è prevista oggi, giovedì 16, a Mogliano in occasione della Quarta giornata Mondiale per la Lotta al Tumore del Pancreas

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×