17 settembre 2019

Nord-Est

Investe pedone e fugge: poi si presenta a polizia locale

29enne indagata per lesioni e omissione soccorso

commenti |

Una 29enne si è consegnata alla Polizia locale dopo che, investito un pedone il 6 agosto scorso a Verona, si era data alla fuga. Ricostruita la vicenda e di fronte all'evidenza dei fatti la donna si è presentata spontaneamente alla Polizia locale ed ora è indagata per i reati di lesioni gravissime, omissione di soccorso e fuga.

 

La 29enne era stata individuata a poche ore dal sinistro, ma si era resa irreperibile, apparentemente anche agli stessi familiari. Ha atteso, quindi, più di una settimana per assumersi le proprie responsabilità e raccontare la propria versione dei fatti. L'incidente era avvenuto il 6 agosto, poco dopo le 21.30, in via Enzo Ferrari, a San Massimo. Dalle prime ricostruzioni degli agenti intervenuti sul posto, è emerso che l'automobilista aveva investito un podista che in quel momento stava correndo sul ciglio della strada.

 

Nonostante il sinistro, però, la donna aveva proseguito la propria marcia e solo il provvidenziale intervento di un altro conducente, che la seguiva a pochi metri, ne aveva permesso l'individuazione. Questa seconda persona non solo aveva fermato la donna, ma ne aveva annotato anche il numero di targa, poi consegnato agli agenti.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×