22/01/2019nuvoloso

23/01/2019nevischio

24/01/2019parz nuvoloso

22 gennaio 2019

Rugby

Italia a Dublino con 13 "Leoni"

Tanti i giocatori del Benetton per la seconda giornata del Sei Nazioni che vede l'Italia sabato (ore 15.15) di scena in casa dell'Irlanda

Rugby

Italia a Dublino con 13

DUBLINO Tre i cambi nel XV titolare della Nazionale Italiana Rugby annunciato oggi dal CT Conor O’Shea per la seconda giornata del NatWest 6 Nazioni 2018, in programma sabato alle 14.15 locali all’Aviva Stadium di Dublino contro l’Irlanda.

L’incontro sarà trasmesso in diretta da DMAX canale 52 dalle 14.30 italiane, con calcio d’inizio alle 15.15 e telecronaca, al solito, affidata ad Antonio Raimondi e Vittorio Munari.

Il CT azzurro, alla prima volta da avversario sul prato che lo ha visto a lungo beniamino del pubblico in maglia verde, conferma in blocco la mediana Allan-Violi e la linea arretrata targata Zebre, con il solo Benvenuti, all’ala, proveniente dalla Benetton Rugby.

Tutto biancoverde, eccezion fatta per il parigino capitan Parisse, il pacchetto di mischia di cui entrano a far parte dal primo minuto il flanker Abraham Steyn, il tallonatore Luca Bigi – per lui esordio dall’inizio nel Torneo – e il pilone sinistro Nicola Quaglio, alla prima volta assoluta da titolare in Nazionale dopo tre apparizioni dalla panchina.

Gli atleti a disposizione per entrare in campo a gara iniziata sono il tallonatore veterano Ghiraldini, i piloni Lovotti e Pasquali, il seconda linea Ruzza, il flanker Mbandà, la coppia mediana Gori-Canna e l’utility back Jayden Hayward.

A Dublino, dall’ingresso nel 6 Nazioni, l’Italia non ha mai conquistato un risultato utile ma, nel vecchio Lansdowne Road, gli Azzurri vantano xxx vittorie negli Anni ’90, proprio contro l’Irlanda in cui militava Conor O’Shea.

Il computo degli scontri diretti parla di 4 vittorie italiane e ventitré irlandesi, con l’ultima affermazione azzurra risalente al 16 marzo 2013 all’Olimpico.

Il XV in verde allenato da Joe Schmidt, al debutto in casa dopo avere superato a tempo scaduto la Francia a Parigi nel match inaugurale del Torneo grazie ad un drop del numero 10 Johnny Sexton, occupa al momento il terzo posto in classifica dietro a Inghilterra e Scozia e analoga posizione Best e compagni possono vantare nel ranking World Rugby, alle spalle dei Campioni del Mondo della Nuova Zelanda e dell’Inghilterra.

Arbitra il test di sabato il francese Romain Poite, che ha diretto l’Italia, nel corso della propria carriera, in altre undici occasioni.
 

Questa la formazione dell’Italia:

15 Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club, 4 caps)*
14 Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 46 caps)*
13 Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 9 caps)*
12 Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 6 caps)
11 Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 9 caps)*
10 Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 34 caps)
9 Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 9 caps)*
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 130 caps) – capitano
7 Abraham STEYN (Benetton Rugby, 17 caps)
6 Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Benetton Rugby, 3 caps)
5 Dean BUDD (Benetton Rugby, 7 caps)
4 Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 100 caps)
3 Simone FERRARI (Benetton Rugby, 9 caps)
2 Luca BIGI (Benetton Rugby, 7 caps)
1 Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby, 3 caps)*

a disposizione
16 Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain, 90 caps)
17 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 21 caps)*
18 Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 3 caps)
19 Federico RUZZA (Benetton Rugby, 3 caps)*
20 Maxime Mata MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 12 caps)*
21 Edoardo GORI (Benetton Rugby, 66 caps)*
22 Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 26 caps)
23 Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 4 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

 

Altri Eventi nella categoria Rugby

da sinistra Luca Guglielmin, Egidio Barbon e Alessandro Pietrobon
da sinistra Luca Guglielmin, Egidio Barbon e Alessandro Pietrobon

Rugby

Il progetto, redatto dal Comune di Villorba, prevede principalmente la realizzazione di due campi ausiliari di rugby destinati a campi di allenamento

A Villorba in arrivo due campi da rugby nuovi di zecca

VILLORBA – A Villorba in arrivo due campi da rugby nuovi di zecca.

Treviso out in Challenge Cup
Treviso out in Challenge Cup

Rugby

Dopo la vittoria di ieri a Grenoble, il Benetton era spettatore interessato di Bordeaux-Connacht. Vincono gli ospiti, che si qualificano ai playoff a spese proprio dei biancoverdi

Connacht vince allo scadere e Treviso saluta la Coppa

TREVISO - Niente da fare per Treviso che non si qualifica per la fase dei playoff di Challenge Cup.

Federico Zani (foto Benetton Rugby)
Federico Zani (foto Benetton Rugby)

Rugby

Intervento sotto i ferri per il Pilone del Benetton che si era infortunato in allenamento

Zani nuovamente operato al braccio

TREVISO - Operato ieri il pilone del Benetton Federico Zani- Il giocatore si era infortunato in uno scontro di gioco avvenuto in allenamento.
 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×