22/07/2018temporale e schiarite

23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

22 luglio 2018

Castelfranco

Ivan, morto dopo l’incidente in scooter: viveva in Svizzera e faceva l’idraulico

Borso era il paese d’origine della madre, tornava periodicamente nella casa dei genitori per le vacanze

commenti |

ospedale bassano

BORSO DEL GRAPPA Ivan Gollin, il 42enne di Borso del Grappa morto giovedì sera causa di un incidente con lo scooter a Romano d’Ezzelino (Vicenza), stava probabilmente raggiungendo degli amici a Bassano per passare una serata insieme.

 

Borso del Grappa è il paese d’origine della madre, spiega la Tribuna di Treviso, vivevano insieme stabilmente in Svizzera, a Basilea. A Borso Ivan tornava periodicamente per passare del tempo nella casa dei genitori, in via San Pio X. Faceva l’idraulico, le sue passioni erano le moto e la musica.

 

È spirato nella notte tra giovedì e venerdì all'ospedele di Bassano (in foto) a causa delle gravissime lesioni riportate nell’incidente. Sono ora in corso accertamenti per chiarire che cosa ci sia alla base dell’incidente che gli è costato la vita. I funerali si terranno in Svizzera, dove la salma sarà trasferita la prossima settimana.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×