21/10/2017coperto

22/10/2017pioggia debole

23/10/2017sereno con veli

21 ottobre 2017

Nord-Est

A Jesolo multe per i cani liberi in spiaggia. Zaia: "Non esageriamo"

commenti |

JESOLO - “I cani, almeno nei periodi fuori stagione, non credo debbano essere un problema se vengono lasciati liberi su una spiaggia, soprattutto se messi in sicurezza e seguiti da proprietari attenti e rispettosi. Le maxi multe mi sembrano un’esagerazione”. Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia entra nel dibattito, molto acceso sui social, dopo che, sulla spiaggia di Jesolo, una signora è stata multata di duecento euro perché lasciava il suo cane in libertà lungo il litorale.

 

“Non vorrei – aggiunge Zaia – che, nel nome del politically correct, Jesolo finisse per apparire come la località dei divieti, e magari ‘nemica’ degli animali, che rallegrano la vita di tante famiglie e tanti bambini. Probabilmente, almeno per alcune specie a torto o a ragione ritenute ‘aggressive’ una museruola a norma di legge può essere sufficiente”.

 

“Diverso – conclude Zaia – è il periodo estivo, quando sulle spiagge si trovano milioni di turisti. In questo caso la differenza la fa la qualità che gli stabilimenti balneari devono offrire, e in questo concetto è sicuramente compresa una zona riservata ai clienti accompagnati dai loro animali, che già esiste in molte strutture”.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×