25/11/2017pioggia

26/11/2017piovaschi e schiarite

27/11/2017sereno

25 novembre 2017

Treviso

Jury Chechi, Antonio Rossi e Guido Meda a Treviso per la Granfondo Pinarello

Domenica 16 luglio la 21esima gara ciclistica di Treviso

commenti |

TREVISO - Si è da poco alzato il sipario sulla tre giorni dedicata alle due ruote, con una gara che, nata per celebrare il 75 anni di Giovanni “Nani” Pinarello, si trova oggi a festeggiare oramai la ventunesima edizione stagliandosi nel panorama sportivo trevigiano e diventandone appuntamento fisso.

In Piazza Matteotti si respira già un clima di festa e lealtà sportiva, in un Expo che raccoglie i maggiori sponsor della Granfondo Pinarello e le più belle emozioni che questa professione sportiva sa regalare. Questa nuova edizione della competizione ciclistica trevigiana d’eccellenza sta diventando oramai un punto di incontro per gli appassionati sportivi che colgono l’occasione per partecipare ad una gara che ancor prima di essere considerata tale risulta essere un incontro di valori e passioni.  Per domenica, alle 7.45, il via definitivo verso un percorso di novità, fatiche, ma tanto divertimento sia per coloro che gareggeranno nel percorso medio fondo che per coloro che invece sceglieranno il gran fondo e che si troveranno quindi a dover affrontare la tanto temuta Foresta del Cansiglio.  Nonostante l’abbandono a pochi giorni dalla gara del Sir. Bradley Wiggins, uomo record dell’ora dal 2015 che per problematiche personali non potrà presenziare alla competizione, il fine settimana trevigiano accoglierà in città importanti nomi del panorama sportivo italiano. 

A trascinare la conduzione familiare di uno sport che accomuna fratelli, proprio come i Pinarello, la giornata di domenica vedrà partecipi Manfred, Manuela e Michael Moelgg, sciatori alpini di altissimo livello. Sempre proveniente dallo sport su neve, assieme ai fratelli Moelgg, Treviso potrà avere l’onore di ospitare anche Christian Zorzi, il famoso sprinter che ai XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 nella volata finale si è fermato a raccogliere la bandiera italiana da un tifoso prima di tagliare il traguardo, visto il vantaggio accumulato sugli avversari. Presente alla presentazione della Granfondo dello scorso venerdì, a partecipare domenica anche Antonio Rossi, campione olimpico e mondiale nel kayak che presenzierà ai blocchi di partenza di quella che sarà una gara che vorrà, prima di tutto, essere fonte di divertimento per tutti gli appassionati competitori.  Assieme a lui, saranno presenti anche: Jury Chechi, il “signore degli anelli” che assieme ai colleghi sportivi presenti contribuirà a fare di domenica una giornata emozionante, per appassionati sportivi professionisti e non e Evgenij  Berzin, ex ciclista su strada e pistard russo, campione del mondo su pista nell'inseguimento a squadre. 

A mantenere alto il livello della competizione trevigiana e conferire ad essa ancor più importanza, saranno presenti, tra gli altri, anche i giornalisti Guido Meda, Dario Cioni, Stefano Santini, Davide Camicioli, Giovanni Bruno e Francesco Pierantozzi. Immancabile anche la parte istituzionale della città. La Granfondo Pinarello, infatti, raduna in città sportivi provenienti da diverse città e zone, favorendo non solamente una giornata di sport ma promuovendo anche la stessa realtà locale, previlegiandone il turismo. 

 


21^ Granfondo Pinarello
Domenica 16 Luglio 2017
Luogo di partenza: Treviso, Piazza del Grano ore 7.45
Luogo di arrivo: Treviso, Piazza del Grano (centro storico)
Percorsi: Medio Fondo da 101 Km con la sfida del Muro di Cà del Poggio ed una Granfondo da 151 Km nel cuore della Foresta del Cansiglio.
Ristori: Ogliano – Cansiglio – Ca’ del Poggio – Collalto

Percorso Gran Fondo km 151:
Treviso – Spresiano – Ponte della Priula – Susegana – Crevada – Collabrigo – Guizza – Rua – Conegliano – Ogliano (Bv.medio km 40) – Menarè – Colle Umberto – Cappella Maggiore – Sarmede – Villa di Villa – Caneva – Cansiglio – Fregona – Vittorio Veneto – San Lorenzo – Tarzo – Corbanese – Ca’ del Poggio – San Pietro di F. – Refrontolo – Collalto – Susegana – Tombola – Colfosco – Ponte della Priula – Spresiano – Treviso

Percorso Medio Fondo km 101:
Treviso – Spresiano – Ponte della Priula – Susegana – Crevada – Collabrigo – Guizza – Rua – Conegliano – Ogliano (Bv.medio km 40) – Cozzuolo – Confin – Formeniga – Manzana – Ca’ del Poggio – San Pietro di F. – Refrontolo – Collalto – Susegana – Tombola – Colfosco – Ponte della Priula – Spresiano – Treviso.

 

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.924

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×