22 settembre 2019

Treviso

L’energia delle Street Band invade la città, parte il Treviso Suona Jazz

Per l’apertura del festival anche due mostre e un laboratorio di musica per bambini

Isabella Loschi | commenti |

TREVISO - La musica jazz arriva in città. In attesa dei concerti della prossima settimana, Treviso Suona Jazz Festival alza il sipario sulla quinta edizione questo fine settimana con due mostre, laboratori per bambini e street parade.

Swing, Jazz, Funk, fino alle tradizioni di New Orleans, si ascolteranno nelle vie e nelle piazze trevigiane dal 17 al 26 maggio. La partenza sarà questo fine settimana con le incursioni musicali nelle vie del centro di Funkasin Street Band (venerdì ore 17.45 piazzetta Don Pasin e alle 18.30 al Quartiere Latino) e Tiger Dixie Marching Band (sabato dalle 10.30 in via S.Agostino e Piazzetta Ancillotto) una assoluta novità per la manifestazione. Si proseguirà la settimana successiva con i ballerini GiggleMugs Swing Dancers e il coinvolgimento dei plateatici con i musicisti del nostro territorio.

Musica accessibile a tutti, anche per i non specialisti, quella che si ascolterà nelle piazze, nei vicoli, nei locali e nei plateatici, perché l’idea di fondo del festival cittadino è che la musica debba essere un evento itinerante e gratuito.

Non solo musica. Il fine settimana sarà caratterizzato anche per l’inaugurazione di due mostre e un laboratorio di musica per l’infanzia. Venerdì 17 opere inedite di Walter Marin saranno presentate alla Libreria San Leonardo a partire dalle 18.30, la mostra proseguirà fino al 24 maggio osservando gli orari di apertura della libreria.
Walter Marin si riconferma artista capace di cogliere l'anima degli ambienti e dei protagonisti della musica Jazz. Le opere esposte raccontano visioni di interni, frammenti di vita , espressioni di un segno felice e di una forte potenza espressiva. Non mancheranno ospiti a sorpresa e un momento conviviale con un calice di Valdobbiadene Prosecco Docg gentilmente offerto dalla cantina Bortolomiol.

Sabato 18 maggio sarà il turno dei fumetti con l’attesa mostra dedicata a Miles Davis, in collaborazione con Treviso Comic Book Festival. Inaugurazione e incontro con l’autore Lucio Ruvidotti alle ore 18.30, presso Spazio Solido in Via Inferiore.

Non è semplice racchiudere in poche pagine la carriera e l’intero contributo artistico di un musicista del calibro di  Miles Davis. Ancor più difficile se per farlo si usano le immagini.  Lucio Ruvidotti  con la sua graphic novel dal titolo  “Miles. Assolo a fumetti”, nonostante l’obiettivo fosse ambizioso, ci è riuscito in pieno. Leggere  “Miles. Assolo a fumetti” fa anche bene agli occhi. Dice bene  Giorgio Fontana  nella postfazione:  “Lucio sfrutta tutto ciò che il suo linguaggio prediletto gli offre, aggiungendovi in più qualcosa di indefinibile. Un elemento di swing, oserei dire”.

Sempre nella giornata di sabato, alle 15.00, nella sede dell’associazione Manzato, verrà proposto “il gioco dell’improvvisazione”. Un laboratorio di musica per bambini, dai 4 agli 8 anni, che intende educare e avvicinare i più piccoli al mondo della musica in generale, con un approccio giocoso, basato sull'improvvisazione musicale e vocale. A cura dei Docenti della scuola Eleonora Biasin e Attilio Pisarri.

Ingresso libero agli eventi, per informazioni www.trevisosuonajazz.it oppure 349 5758756.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×