22/02/2018pioggia debole

23/02/2018pioggia debole

24/02/2018variabile

22 febbraio 2018

Castelfranco

L’uomo trovato morto nel Muson è un pensionato di 65 anni

L’identificazione grazie al riconoscimento da parte della sorella

commenti |

CASTELFRANCO – È stata data un’identità all’uomo trovato morto ieri nel torrente Muson in via Nogarola a Treville. Si tratta di un pensionato di 65 anni, che viveva solo e pare soffrisse di crisi depressive.

A dare certezza che si trattasse di lui, dato che non aveva documenti con sé, è stata la sorella, che ha effettuato il riconoscimento.

 

A dare l’allarme, ieri, era stato un passante, dopo aver notato il corpo senza vita galleggiare sull’acqua del torrente.

Sul posto erano giunti i sanitari del 118 ed i carabinieri, i quali avevano riscontrato immediatamente come la morte non fosse di natura violenta e dovuta ad altre persone.

Subito gli inquirenti avevano fatto scattare gli accertamenti per capire l’identità della vittima ed avvertire i famigliari. Un lavoro non semplice e che ha richiesto diverso tempo.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

16/11/2017

Cadavere in un lago di sangue

Macabro ritrovamento a Casale sul Sile: una donna di 47 anni si è tolta la vita. Sul posto indagine lampo dei Carabinieri

immagine della news

08/11/2017

Sabato l'ultimo saluto a Mestriner

Il 63enne pensionato di Casale si è spento lunedì: il cadavere era stato recuperato dai vigili del fuoco dalle acque di una cava

immagine della news

06/11/2017

Cadavere emerge dalla cava

L'episodio è accaduto lunedì nelle acque di una cava in via Vecchia Trevigiana a Lughignano di Casale: la vittima è il 63enne Omero Mestriner

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.929

Anno XXXVII n° 3 / 15 febbraio 2018

SI. CUCINO GLI INSETTI

Benvenuti nella cucina di Roberto. Dove le larve di caimano prendono il posto delle verdure pastellate e i muffin vengono prodotti con farina di grilli. Perché dato che forse sarà questo il cibo del futuro, tanto vale iniziare a sperimentare. E gustare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×