11/12/2018sereno

12/12/2018sereno

13/12/2018pioggia e neve debole

11 dicembre 2018

Vittorio Veneto

L'acquedotto arriva anche a Piadera

"Patto" tra Piave Servizi e residenti

commenti |

VITTORIO VENETO-FREGONA - Piave Servizi Srl, il quinto gestore in Veneto del servizio idrico integrato per 39 Comuni delle province di Treviso e Venezia, comunica che è entrata in funzione la nuova condotta idrica realizzata a servizio della località di Piadera, a cavallo tra i Comuni di Vittorio Veneto e Fregona, in un’area collinare in precedenza priva di acqua potabile.

 

Il progetto è stato redatto dall’Ufficio progettazione e direzione lavori di Piave Servizi Srl nel gennaio 2016 per un importo complessivo di 180.000 euro, coperto per 150.000 euro da un contributo straordinario della Regione Veneto e per 30.000 da Sisp Srl, precedente gestore del servizio idrico integrato. I lavori eseguiti consistono nella realizzazione di una condotta di 2.018 metri che a partire dal serbatoio di Ciser, mediante pompaggio, alimenta un nuovo serbatoio di accumulo a Piadera e nella posa di un cavidotto lungo lo stesso tracciato.

 

Per realizzare una stazione di pompaggio è stato necessario ripristinare il serbatoio di Ciser. I lavori hanno consentito di realizzare 18 allacciamenti di utenza. Con l’utilizzo degli importi previsti in diretta amministrazione e con le economie per ribasso d’asta sono stati eseguiti fornitura, posa, collegamenti idraulici e opere di mitigazione dei serbatoi per l’accumulo denominato “Piadera” e l’intervento al serbatoio di Ciser.

 

 

Quest’ultimo, che era da tempo dismesso, si trova a una quota di 460 metri all’estremità della rete distributrice del Comune di Fregona, gestita da Piave Servizi. Fino al 2004 era utilizzato come accumulo a servizio della frazione di Ciser, in seguito alimentata direttamente tramite la rete distributrice comunale. Per alimentare il nuovo serbatoio di Piadera è stato scelto di ripristinare questo serbatoio utilizzandolo come accumulo dal quale attinge la nuova stazione di pompaggio posta nel locale tecnico antistante le vasche.

 

Conclusi in meno di un anno i lavori e la realizzazione di queste opere accessorie, è stato possibile alimentare la nuova condotta ora funzionante, alla quale i residenti possono allacciarsi.

 

“La possibilità data ai residenti in una zona non propriamente centrale e non densamente abitata di usufruire dell’acquedotto pubblico è un’altra dimostrazione dell’attenzione che solo una società fortemente radicata sul proprio territorio di competenza riesce a dare ai propri utenti, nessuno dei quali viene dimenticato” chiosa il presidente di Piave Servizi Srl Alessandro Bonet che insieme ai tecnici dell’azienda con sede a Codognè ricorda come “un importante slancio finalizzato alla realizzazione dell’opera sia venuto, oltre che dalle amministrazioni comunali, dai proprietari dei fabbricati i quali hanno espressamente manifestato la loro effettiva volontà a dare seguito a un contratto di servizio per l’uso dell’acquedotto qualora fosse stata realizzata la condotta idrica, che ora è a loro disposizione”.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

18/07/2018

Stop all'acqua giovedì notte

A Ponte di Piave e Salgareda possibili disagi per lavori lungo l'acquedotto tra le 23 di giovedì e le 6 di venerdì mattina

immagine della news

13/03/2018

Mercoledì pomeriggio senz'acqua

La segnalazione di Piave Servizi: possibili cali di pressione a Motta e Gorgo per un'intervento di manutenzione all'acquedotto

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×