16 settembre 2019

Vittorio Veneto

I laghi di Revine e Tarzo esondano, livello oltre i due metri

L'assessore Bottega: "Ci vorrà un mese e mezzo, sempre che non continui a piovere, perché vada giù e ritorni a livelli normali"

Claudia Borsoi | commenti |

REVINE LAGO – Maltempo e i laghi di Tarzo e Revine Lago esondano. Da una decina di giorni il livello dei laghi di Santa Maria e di Lago è iniziato a crescere. «Il livello dell’acqua si è alzato di oltre due metri – racconta l’assessore revinese Boris Bottega – e ci vorrà un mese e mezzo, sempre che non continui a piovere, perché vada giù e ritorni a livelli normali».

 

Il percorso pedonale attorno ai laghi, nel versante revinese, è così finito interamente sott’acqua. «Per un mese almeno sarà impraticabile» stima Bottega.

 

 

L’esondazione dei laghi è un fenomeno naturale. Ma di solito si verifica nel periodo autunnale e invernale, non in primavera avanzata come quest’anno. «È anomala l’esondazione dei laghi in questa stagione» conferma Bottega. Sott’acqua sono finiti anche diversi terreni e i pontili di Santa Maria e di Lago. «Il torrente Piaveson, immissario del lago di Lago, continua a buttare dentro acqua nel lago e il deflusso nel canale della Tajada, che poi porta al fiume Soligo, è molto lento perché si è aggiunta anche la pioggia – spiega l’assessore -. Ci vorranno dunque diverse settimane perché il livello inizi a scendere. Ma se riprenderà a piovere, invece, salirà ancora».

 

Nel 2010 si toccò il record: due metri e 80 centimetri sopra il normale livello. Il maltempo dei giorni scorsi ha cancellato anche molti degli eventi in programma a Lago in occasione delle Fiere di San Giorgio che si concluderanno domenica 12 maggio.

 

 

Foto: Antonio Bernardi via Facebook

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×