15/11/2018quasi sereno

16/11/2018quasi sereno

17/11/2018sereno

15 novembre 2018

Cronaca

L'allarme su un possibile crollo del ponte veniva bollato come una "favoletta" sul sito M5S

commenti |

Il governo e il mondo politico in generale in queste ore si stringono attorno alla città di Genova, colpita dalla tragedia del crollo del ponte Morandi. Eppure l'8 aprile del 2013, sul sito del Movimento 5 Stelle, veniva pubblicata una nota del Coordinamento dei Comitati No Gronda (contrari alla costruzione del nuovo sistema autostradale del capoluogo ligure, composto da quattro strade che si fondono insieme) in cui l'allarme su un possibile crollo del viadotto veniva bollato come una "favoletta".

 

"Ci viene poi raccontata, a turno, la favoletta dell'imminente crollo del Ponte Morandi, come ha fatto per ultimo anche l'ex Presidente della Provincia, il quale dimostra chiaramente di non avere letto la Relazione Conclusiva del Dibattito Pubblico, presentata da Autostrade nel 2009", scrivono i Comitati No Gronda nel comunicato pubblicato su movimento5stelle.it nella sezione 'liste civiche'. "In tale relazione si legge infatti che il Ponte '...potrebbe star su altri cento anni' a fronte di '...una manutenzione ordinaria con costi standard'", prosegue la nota, sottolineando come "queste considerazioni" siano "inoltre apparse anche più volte sul Bollettino degli Ingegneri di Genova".

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×