20 settembre 2019

Vittorio Veneto

L'appello per il vigneto arriva da Roma: "Difendete i bambini di San Giacomo"

Le deputate del Gruppo Misto, Sara Cunial e Silvia Benedetti chiedono a Zaia di riprogrammare il futuro dell’agricoltura

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

VITTORIO VENETO – La vicenda dell’asilo di San Giacomo assediato dei vigenti ha destato clamore anche tra i rappresentanti parlamentari tant’è che le deputate del Gruppo Misto, Sara Cunial e Silvia Benedetti, lanciano un appello a genitori e istituzioni: “Invitiamo tutti i genitori e i comitati locali a resistere, a continuare questa battaglia che è di civiltà e che riguarda i loro figli e il futuro di tutti noi, ma soprattutto invitiamo gli amministratori locali a farsi forza delle autorità competenti, polizia e carabinieri, per difendere i loro cittadini”.

Cunial e Benedetti, lamentano la “disattenzione” alle norme in materia di salute pubblica e tutela ambientale: “In Veneto c’è chi può farsi beffa della legge e agire tranquillamente e impunemente contro la salute pubblica, magari tutelato da una Regione che continua ad anteporre il guadagno di pochi al bene comune e all’interesse collettivo – le parlamentari quindi proseguono -. Ci riferiamo alla Tenuta Agricola San Martino che da mesi continua a violare i provvedimenti e a proseguire i lavori del vigneto di fianco alla Scuola dell’Infanzia di San Giacomo. Tutto ciò è inammissibile e inspiegabile visto che vi sono precise ordinanze emesse dal Comune e che, in attesa che il giudice del Tar si pronunci sulla questione, queste rimangono valide e operative. Stiamo parlando di salute pubblica, stiamo parlando di bambini, non dovrebbero neanche servire le leggi, dovrebbe bastare il buon senso”.

Quindi le deputate lanciano un invito formale al presidente della regione Luca Zaia, per modificare questo stato di cose: “E infine lanciamo un appello a Zaia: è giunta l'ora di riprogrammare con coraggio ed insieme alla popolazione il futuro agricolo della nostra Regione che non può più essere di monocultura e pesticidi. È giunto il momento di schierarsi definitivamente dalla parte della legge e della salute pubblica, a prescindere dalle bandiere e dal periodo pre o post elettorale”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×