15 novembre 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Le “NoPlasticGirls” difendono l’ambiente con determinazione ed ironia

Un gruppo di amiche di Valdobbiadene sfida il mondo della plastica

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

VALDOBBIADENE - NoPlasticGirls” è un gruppo di ragazze di Valdobbiadene che stanno portando avanti con determinazione, ma anche con ironia, una battaglia contro la plastica e sono promotrici di molte iniziative. Un’organizzazione di tutela ambientale nata da un gruppo di amiche che a dispetto del nome non sono contrarie alla plastica in generale ma cercano di evitare, dove possibile, l'uso eccessivo di prodotti e imballaggi in plastica.

 

Ragazze più o meno normali contro la plastica usa e getta”, si definiscono simpaticamente le NoPlasticGirls. Nata da poco quest’associazione è già molto attiva e domenica 27 ottobre con altri volontari prenderà parte all’evento “ECO FATTO”, la mattinata di pulizia urbana nel Comune di Valdobbiadene. Già in altre occasioni le NoPlasticGirls si sono impegnate su questo fronte, anche con una pulizia del Piave a Segusino: la scelta del fiume non è causale visto che sono in prevalenza di Bigolino oltre che di Montebelluna e Belluno. Ma queste ragazze hanno anche il merito di aver pubblicato una pagina Facebook molto seguita in cui con grande ironia, ma anche competenza danno suggerimenti utili, per evitare la diffusione di plastica.

 

“Il tris perfetto per un fumatore rispettoso dell’ambiente: tabacco (sigarette) + accendino + porta mozziconi – Si legge in un post che pubblicizza l’uso di “porta mozziconi” -. Lo sapete che quasi tutti i filtri delle sigarette sono fatti di acetato di cellulosa, un tipo di plastica che impiega decenni per decomporsi? E spesso si spezzetta in microplastiche. Se proprio vuoi fumare almeno pensaci prima di buttarla (anche perché se ti beccano sei sanzionato con una multa fino a 400 euro). Porta sempre con te un porta mozziconi!”.

 

Le tematiche di sensibilizzazione sono tante e certo una delle più simpatiche è quella sull’uso di borracce e bicchieri non in plastica, con tanto di vignette in cui il “plasticman” Luciano fa sempre la parte dello “sfigato” che viene di volta in volta, respinto da una bella NoPlasticGirls oppure additato per essere l’unico a usare bicchieri di plastica. Ma non mancano anche appelli a non usare gli scrub, già proprio così. “Lo sai che spesso le sfere esfolianti utilizzate negli scrub (detergente usato per levigare la pelle) sono in microplastica? Essendo così piccole non sono bloccate da alcun sistema filtrante, finiscono in mare e vengono ingerite da molte specie in maniera accidentale o perché scambiate per zooplancton – spigano le NoPlasticGirls - I cosmetici che contengono microplastiche sono facilmente riconoscibili: ti basterà controllare che tra gli ingredienti ci siano i termini "polietilene", "polipropilene", "polistirene". Questi sono i polimeri principali, anche se ve ne sono altri. Attenzione anche ai detergenti facciali, saponi e gel doccia”.

 

Insomma, tanti consigli utili dati sempre con il sorriso, un modo originale per dire cose serie che certo rende i messaggi più accattivanti e immediati, per destinatari, e forse anche per questo stanno avendo un seguito tutt’altro che irrilevante. E restando in tema di consigli il nostro è di visitare la loro pagina Facebook dove i post pubblicati oltre a strapparti un sorriso possono anche insegnarti qualcosa di utile e interessante.

 

Questo è il link: https://www.facebook.com/noplasticgirls/

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×