18/02/2018pioggia debole

19/02/2018variabile

20/02/2018nuvoloso

18 febbraio 2018

Oderzo Motta

Via le barriere architettoniche

Protocollo di intesa per la tutela dei diritti delle persone affetta da disabilità tra comune di Cimadolmo e la Società Italiana Disability Manager

commenti |

CIMADOLMO - Basta barriere architettoniche, stretta di mano tra comune di Cimadolmo e la Società Italiana Disability Manager: firmato un protocollo di intesa per la tutela dei diritti delle persone affetta da disabilità. Sidima, presieduta da Rodolfo Dalla Mora, è la prima Associazione fondata dai disability manager italiani, con sede nell'Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione di Motta di Livenza.

«Cimadolmo è il primo Comune in Italia con cui abbiamo ideato un protocollo d' intesa» ha detto Dalla Mora «perché di solito collaboriamo con associazioni di categoria e di volontariato. Abbiamo deciso di lanciare questo progetto con i Comuni, poiché sono gli enti in diretto contatto con i bisogni dei cittadini».

Francesco Truccolo, consigliere comunale delegato ai servizi sociali e Rossano Cadamuro assessore ai lavori pubblici, hanno seguito il progetto.

Spiegano «La convenzione ha l'obiettivo di garantire i principi di pari opportunità, di accessibilità, integrazione ed inclusione, per le persone con disabilità.

Questo accordo mira a sostenere la promozione di una cultura della progettazione accessibile e che riesca a garantire la fruizione degli ambiente di incontro, di cultura, di svago per tutti i cittadini». Il protocollo d'intesa non comporterà oneri per l' Amministrazione che si impegnerà a rendere più accessibile e a sensibilizzare la cittadinanza sull'argomento.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.929

Anno XXXVII n° 3 / 15 febbraio 2018

SI. CUCINO GLI INSETTI

Benvenuti nella cucina di Roberto. Dove le larve di caimano prendono il posto delle verdure pastellate e i muffin vengono prodotti con farina di grilli. Perché dato che forse sarà questo il cibo del futuro, tanto vale iniziare a sperimentare. E gustare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×