22/10/2017pioggia debole

23/10/2017sereno con veli

24/10/2017sereno

22 ottobre 2017

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Le colline del Prosecco candidate a patrimonio dell'Unesco

La Regione sostiene la candidatura con 50mila euro

commenti |

VALDOBBIADENE - La Giunta regionale del Veneto sostiene con un contributo di 50 mila euro le attività di promozione turistica, di marketing territoriale e di valorizzazione economica delle colline di Conegliano Valdobbiadene, paesaggio del Prosecco Superiore a patrimonio mondiale dell’Umanità in occasione della presentazione della candidatura a patrimonio UNESCO, presentazione prevista per il primo trimestre del 2015.

 

Ne dà notizia l’Assessore regionale al turismo Marino Finozzi che ha portato all’approvazione della Giunta un provvedimento che concede il contributo all’Associazione Temporanea di Scopo (ATS) “Le Colline di Conegliano Valdobbiadene Patrimonio dell’Umanità”, composto dal Consorzio Tutela Vino Conegliano Valdobbiadebe Prosecco, Provincia di Treviso, Camera di Commercio, Intesa programmatica d’Area (IPA) “Terre alte della Marca Trevigiana”.

 

“In coerenza con quanto prevede la legge sul turismo n.11 del giugno 2013 – sottolinea Finozzi – l’iniziativa che la Giunta regionale sostiene rappresenta un’occasione significativamente importante per proporre il territorio veneto quale elemento imprescindibile per uno sviluppo armonico e coordinato delle attività economiche e produttive. La candidatura valorizza un modo di interpretare l’attività turistica, come attività produttiva capace davvero di sviluppare una strategia della valorizzazione complessiva del territorio e dell’ambiente veneto, nonché delle produzioni enogastronomiche, agroalimentari e artigianali tipiche e di qualità, in grado di proporre innovative risorse turistiche e nuovi prodotti turistici da presentare sui mercati internazionali”.

 

Nell’ambito del percorso avviato per il riconoscimento da parte dell’UNESCO, la Regione è intervenuta anche con un provvedimento dell’Assessore all’agricoltura Franco Manzato che ha destinato al Comitato Promotore 50 mila euro di contributo per la zonizzazione dei terreni vocati all’attività vitivinicola.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×